ROASSO KUMAMOTO

ロアッソ  熊本

Sito Web Ufficiale - www.roasso-k.com  

CITTA' PREFETTURA FONDAZIONE COMPAGNIA

KUMAMOTO 熊本市     

KUMAMOTO 熊本県       

1969 

NTT CORPORATION 


FORMAZIONE TIPO -3 4 2 1
GIOCATORI BASE
NUM RUOLO GIOCATORE NAZIONE DATA NUOVO
30 POR SATO Akihiro JAP  30.08.1986   
1 POR HATA Minoru JAP 30.03.1989  
26 DIF MITSUNAGA Yuya JAP  29.11.1995  
4 DIF SONODA Takuya JAP 23.11.1984   
7 DIF KATAYAMA Shosuke JAP 08.09.1983   
23 DIF KOTANI Yuki JAP 27.07.1991   
5 DIF UEDA Ryujiro JAP 29.01.1988  
37 DIF JUNIOR FELL BRASILE 10.04.1992 NEW 
2 CEN KUROKI Kohei JAP  31.07.1989  
20 CEN UESATO Kazumasa JAP 13.03.1986   
38 CEN KAMIMURA Shuhei JAP 15.10.1995  
39 CEN SHIMADA Shintaro JAP 05.12.1995   
6 CEN MURAKAMI Takumi JAP 12.09.1989  
19 CEN HACHIKUBO Hayate JAP 23.06.1993  
27 CEN NAKAYAMA Yuto JAP 11.04.1991  
11 ATT GUSTAVO BRASILE 25.06.1996  
9 ATT AN Byong-Jun NORD COREA 22.05.1990  
36 ATT MAKI Seichiro   CAP  JAP  07.08.1980  
  Allenatore IKEYA Tomoyoshi JAP dal 12/6/17  
   dimesso KIYOKAWA Hiroyuki JAP  fino a 11/6/17  
PALMARES

Nessun Titolo


LO STADIO

EGAO KENKO STADIUM

KKWING STADIUM

Kumamoto Prefectural General Athletic Park Athletic Field Stadium 

( Capienza 32.000 

〒861-8012 Prefettura di Kumamoto

Kumamoto-shi, Higashi-ku

Hirayama-cho 2776 

 

Foto Wikimedia Commons - Autore: Waka77 (撮影者自身による投稿) [Public domain]


EGAO KENKO STADIUM えがお 健康スタジアム (per info http://www.kspa.or.jp/) - Il nome attuale è dovuto ai diritti di sponsorizzazione. La denominazione ufficiale è davvero troppo lunga per pensare di poterla comunemente utilizzare perciò i tifosi locali e ormai anche i media chiamano spesso lo stadio KK Wing Stadium: le due  lettere "K" si riferiscono a Kumamoto e Kyushu e la parola Wing (ali) descrive la struttura del tetto dell'impianto. E' detto anche "Uma-Sta うまスタ". E' stato inaugurato nel 1998 e ha una capienza di 32.000 spettatori. Dal 2013 al 2017 ha assunto il nome di Umakana Yokana Stadium, anche in questo caso in seguito alla cessione dei diritti sulla denominazione.

Durante la Coppa del Mondo Fifa del 2002 non ha ospitato alcuna gara ma è stato il campo di allenamento dalla nazionale del Belgio per tutta la durata del torneo. E' un impianto multifunzionale, bello e comodo ed è utilizzato spesso anche da altre squadre del Kyushu quando i loro stadi sono in ristrutturazione oppure quando i rispettivi terreni di gioco non sono agibili.

Vi si disputano partite della Rugby TopLeague ed è già stato designato come uno degli stadi che ospiterà la Rugby WorldCup che si terrà in Giappone nel 2019 (primo mondiale di rugby in Asia). Durante il terremoto del Kyushu che nell'Aprile 2016 ha colpito duramente proprio l'area di Kumamoto, vicinissima all'epicentro, l'impianto ha subito alcuni danni che ne hanno pregiudicato l'agibilità per circa 3 mesi: dal Luglio dello stesso anno il Roasso è tornato a giocarci con regolarità.

EGAO KENKO STADIUM AREA MAP えがお 健康スタジアムの地図

Clicca sul riquadro in basso a sinistra per passare da Satellite a Mappa e sul pulsante +/- per lo Zoom


LA MAGLIA
Maglia 1
Maglia 1
Maglia 2
Maglia 2

IL NOME

ROASSO ロアッソ - Il sito ufficiale spiega la denominazione sociale come l’unione delle parole italiane ROSSO e ASSO: “Rosso” è il colore del fuoco e rappresenta la passione ardente della città di Kumamoto 熊本市 per la squadra oltre che ricordare la “ terra del fuoco ” del mitologico re Hinokimi, mentre “Asso“ è inteso come “ 1 “ e rappresenta l’ambizione del club a diventare appunto il numero 1.

La forte ispirazione all’Italia è presente anche nel logo ufficiale della squadra dove il cavallino rampante imita palesemente quello della Scuderia Ferrari. 

 

IL LOGO

E’ costituito principalmente da un cavallo rampante di colore nero, un animale tradizionalmente diffuso nel Kyushu e nella zona del Monte Aso 阿蘇山. In autunno a Kumamoto si tiene al Fujisaki Hachimangu 藤崎八幡宮, importante santuario cittadino, una festa-evento nei quali i cavalli sfilano per le strade accompagnati da partecipanti in abiti tradizionali. Il cavallo è un simbolo per Kumamoto, rappresenta la forza, la corsa e la fierezza. Lo sfondo grigiorosso del logo richiama la bandiera della Prefettura di Kumamoto caratterizzata dalla sillaba stilizzata “ ku - ク ” dell’alfabeto katakana.

 

STORIA

La fondazione avviene nel 1969 su iniziativa della N.T.T. (Nippon Telegraph & Telephone -  compagnia giapponese tra le più importanti a livello mondiale nel settore delle telecomunicazioni) nella città di Kumamoto, nel Kyushu, Giappone meridionale. La squadra viene chiamata NTT KUMAMOTO SC (Soccer Club) e milita inizialmente nelle serie minori regionali e prefetturali giapponesi.

Nel 1985 la NTT Corporation viene privatizzata e il club cambia nome in NTT Kyushu SC (Soccer Club). 

Lo stretto legame con la compagnia-madre si palesa ancora nel 1999 quando la NTT, per esigenze economico-organizzative, viene divisa in due aree geografiche di competenza: la NTT West Company e la NTT East Company. La squadra si trova nel Kyushu e finisce quindi sotto l’influenza della NTT West Company e viene rinominata NTT WEST KUMAMOTO SC

Nel 2002 tuttavia la NTT decide di uscire formalmente dal club privandolo non solo del nome ma anche di un sicuro supporto economico. Assume la denominazione di ALUETTE KUMAMOTO ma senza gli apporti finanziari della NTT West Company la qualità della squadra peggiora notevolmente.

Nel 2005 cambia nuovamente il nome in ROSSO KUMAMOTO e inizia a vivere un triennio di vittorie che porterà il team alla promozione in J.League 2.

Nel 2008 tre mesi prima di affrontare il primo campionato di J.League 2 della sua storia viene costretto da ragioni di copyright ad adottare una nuova denominazione sociale e la squadra assume ufficialmente il nome di ROASSO KUMAMOTO.

Dal allora ha sempre militato in J.League 2 anche se occupando la parte bassa della classifica rimanendo spesso invischiato nella lotta per non retrocedere.

 

GIOCATORI CELEBRI

YANO Daisuke - 矢野 大輔

(Kikuyo, Kumamoto - 26.10.1984)

difensore centrale

261 presenze - 16 reti

E' entrato in squadra all'inizio del 2006 proveniente dal Sagan Tosu ed è rimasto al Roasso Kumamoto per 9 stagioni fino al suo ritiro dall'attività agonistica avvenuto nel 2014. Yano era un difensore mancino e agiva prevalentemente come centrale-sinistro anche se durante la carriera ha occupato spesso il ruolo di terzino sinistro e talvolta di mediano.

 

 IL TIFO

Il gruppo Ultrà Alderas organizza il tifo per la formazione di Kumamoto dal 2001 da quando la squadra si chiamava ancora Aluette Kumamoto. Come tutti i gruppi ultras giapponesi sono molto organizzati e passionali ma anche attenti alle buone maniere: hanno un sito web davvero interessante e completo, dove vengono elencate le norme comportamentali da seguire per far parte del gruppo come il rispetto per gli altri e soprattutto la necessità di fermarsi dopo la gara a pulire il settore dello stadio che hanno occupato. Gli Ultrà Alderas non hanno una connotazione politica, il loro unico scopo è "riunire tutti coloro che amano il Roasso e tifare insieme". Non è richiesto nessun costo d'iscrizione, solo donazioni libere e partecipazione attiva nella preparazione di striscioni, coreografie e cori allo stadio. Hanno come logo uno scudo biancorosso inquartato che viene sorretto da due cavalli rampanti ovviamente di colore rosso.

La Hinchada, termine spagnolo che indicata la tifoseria in lingua spagnola (da non confondere con la "barra brava"  che identifica invece gruppi di tifosi più accesi e talvolta violenti) è sempre presente sia  all'Umakana Yokana Stadium che durante le trasferte. Per chi volesse seguire più dettagliatamente il Roasso Kumamoto la Hinchada propone un blog alla pagina hinchada.blog102.fc2.com.

 

 LA MASCOTTE

La mascotte del Roasso Kumamoto si chiama ROASSO-Kun ロアッソくん ed è un cavallo dalla criniera rossa che indossa sempre la divisa della squadra con il numero 123 (per i dettagli sul cavallo come simbolo della città di Kumamoto vedi sezione relativa al logo del club). L’autore della grafica della mascotte è il designer Murai Kentaro.