MATSUMOTO YAMAGA

松本  山雅 

Sito Web Ufficiale - www.yamaga-fc.com

CITTA' PREFETTURA FONDAZIONE COMPAGNIA

MATSUMOTO 松本市  

NAGANO 長野県   

1965 

--


FORMAZIONE TIPO - 3 4 2 1

Clicca sull'immagine per ingrandire

GIOCATORI
N R GIOCATORE NAZ DATA NEW
16 P MURAYAMA Tomohiko JAP  22.08.87   
21 P SUZUKI Tomoyuki JAP 20.12.85   
31 D HASHIUCHI Yuya JAP 13.07.87   
4 D IIDA Masaki   CAP  JAP  15.09.85   
33 D YASUKAWA Yu JAP 24.05.88  
3 D TANAKA Hayuma JAP 31.07.82   
13 D GOTO Keita JAP 08.09.86   
18 D TODA Takefumi JAP 21.03.89  
29 D SHIMOKAWA Yota JAP 07.09.95  
17 D DIEGO BRA 21.09.95  
22 D HOSHIHARA Kenta JAP 01.05.88  
6 D ANDO Jun JAP 08.10.84  
24 D NASUKAWA Masahiro JAP 29.12.86  
5 C IWAMA Yudai JAP 21.02.86   
8 C SERGINHO BRA 03.12.90  
14 C PAULINHO BRA 26.01.89  
15 C MIYASAKA Masaki JAP 15.07.89  
20 C ISHIHARA Takayoshi JAP 17.11.82   
10 C KUDO Kohei JAP 28.08.84   
7 C TAKEI Takuya JAP 25.01.86  
23 C OKAMOTO Tomotaka JAP 29.06.90  
19 A YAMAMOTO Hiroki JAP 15.11.91  
9 A TAKASAKI Hiroyuki JAP 17.03.86   
50 A SUZUKI Musashi JAP 11.02.94 NEW 
26 A OKA Yoshiki JAP 26.04.94  
11 A MISHIMA Kohei JAP 15.04.87  
   T SORIMACHI Yasuharu JAP    
           
RECORD
Anno DIV POS EMP JLC AFC
1992 Reg 
1993 Reg   -  -  -
1994 Reg   -
1995 Reg  ND
1996 Reg 
1997 Reg   1R
1998 Reg 
1999 Reg 
2000 Reg 
2001 Reg   9
2002 Reg   -  -
2003 Reg  9   -
2004 Reg 2   -
2005 Reg 2   -
2006 Reg  2R  -  -
2007 Reg   -
2008 Reg  4R
2009 Reg  4  3R   -
2010 JFL  2R   -  -
2011  JFL  4  4R 
2012  JL2 12 2R   -
2013 JL2 7 3R   -
2014 JL2  2  3R
2015 JL1  16 4R 
2016 JL2  2R 
2017 JL2 4R 

PALMARES

Nessun Titolo


LO STADIO

 

MATSUMOTODAIRA STADIUM

"ALWIN"

Matsumotodaira Koiki Park 

( Capienza 20.396 ) 

〒390-1243

Prefettura di Nagano

Matsumoto-shi, 

Kanbayashi 5300

 

 Foto Wikimedia Commons 

Autore: Waka77 

Opera propria) [CC0]

 


MATSUMOTODAIRA STADIUM (Matsumotodaira Koiki Park Soccer Field)  松本平広域公園総合球技場 E’ conosciuto anche come  "Alwin アルウィン", soprannome derivante dall’unione delle parole Alps (Alpi) e Wind (Vento). E’ stato eretto nel 2001 (dopo due anni di lavori) ma senza i finanziamenti e la supervisione della federazione giapponese. La costruzione  dello stadio infatti è stata programmata indipendentemente dalla Coppa del Mondo FIFA del 2002, per la quale la J.F.A. aveva varato una attenta pianificazione mirata alla costruzione e modernizzazione degli impianti. Durante i mondiali è stato utilizzato dalla nazionale del Paraguay come campo di allenamento.   

A causa della sua estrema vicinanza all’aeroporto di Matsumoto 松本空港 (siamo nell’ordine dei 300-400 metri a nord della pista) il progetto dello stadio prevedeva che fosse abbassato di 10 metri nel terreno. Il “settore est” non può avere una propria copertura a causa delle regole urbanistiche sui limiti di altezza per l’atterraggio degli aerei di linea. Per sostenere l’impianto d'illuminazione è stata concepita una struttura in acciaio che funge da base. E’ uno stadio adatto al calcio, ben concepito e funzionale al punto tale che oltre dal Matsumoto Yamaga è stato utilizzato in varie occasioni dal Thespakusatsu Gunma (squadra di J.League) e dalle nazionali ospitate durante la Kirin Cup (la Colombia, il Perù e la Repubblica Ceca).

MATSUMOTODAIRA STADIUM AREA MAP - 松本平の地図

Clicca sul riquadro in basso a sinistra per passare da Satellite a Mappa e sul pulsante +/- per lo Zoom


LA MAGLIA
Maglia 1
Maglia 1
Maglia 2
Maglia 2

IL NOME

YAMAGA 山雅 - Il nome è stato deciso dai fondatori del club prendendo spunto dal locale che essi frequentavano abitualmente chiamato appunto Yamaga- Yamamiyabi 山雅 e che si trovava nei pressi della stazione di Matsumoto 松本駅. Si trattava di un caffè-negozio per gli amanti della montagna il cui nome derivava dalla combinazione della parola Miyabi 雅 (in italiano si traduce con "eleganza") e della parola Yama 山 (in italiano "montagna"). La popolazione di Matsumoto e della prefettura di Nagano in generale ha da sempre un senso di appartenenza, un legame molto forte con le Montagne circostanti  (che nella regione prendono il nome di Monti Hida 飛騨山脈 o Alpi del Nord 北アルプス). Il locale venne chiuso nel 1978 a causa della ristrutturazione di tutta l’area, pianificata dalla municipalità per svilupparla in modo più moderno e per migliorare la viabilità in tutta la zona adiacente alla Stazione. Nel Febbraio 2017 il club ne ha però annunciato la riapertura nel distretto di Midorimachi: i tifosi e gli appassionati di calcio in generale potranno quindi tornare a frequentare il locale che ha rivestito grande importanza nel processo di formazione del Matsumoto Yamaga.

 

IL LOGO

La parte alta dell’emblema si curva in tre parti che simboleggiano le cime delle locali Alpi Giapponesi, subito sotto è stilizzato il castello di Matsumoto 松本城 (Matsumoto-jo) che è la principale attrazione turistica della città. Sopra al nome Matsumoto la parola Shinshu 信州 che descrive geograficamente la zona ed era anche l’antico nome della prefettura di Nagano. Al lato sono posizionati due TAMIGANZU (pernice bianca), uccelli tipici della prefettura di Nagano: quello posizionato a destra trattiene col becco una foglia di alloro che simboleggia un ideale collegamento con la grafica del precedente logo. Le tre righe verdi verticali di colore più chiaro rispetto allo sfondo verde scuro dello scudetto simboleggiano i 3 monti piu importanti della zona: il monte Hida 飛騨山脈 , il monte Kiso 木曽山脈  e il monte Akaishi 赤石山脈. Nella parte inferiore l’anno di fondazione “since 1965”  in caratteri bianchi. Il logo termina con un drappo dorato recante la dicitura “ Yamaga F.C ”.

Nel 2015 ricorre il 50°anniversario della nascita del club, celebrato tramite un logo con al centro una tazza da caffè e la scritta YaMaGa per ricordare il locale storico nel quale è nata la squadra.

 

STORIA

La squadra viene creata nel 1965 a Matsumoto, città della prefettura di Nagano (Giappone centrale -  ovest di Tokyo) con il nome di YAMAGA CLUB (per i dettagli e il nome YAMAMIYABI vedi la sezione dedicata a “Il nome”).

Nel 2004 allo scopo di sostenere il club, farlo crescere e ottenere la promozione nel massimo campionato, viene creata una organizzazione non-profit, la Alwin Sports Project, e la denominazione sociale viene definitivamente cambiata in MATSUMOTO YAMAGA F.C. 

Occorrono però 10 anni per conseguire il risultato sperato: nel 2014 il club arriva secondo in classifica e ottiene la prima storica promozione in J-League 1. 

Nel 2015 si festeggia il 50° anniversario della nascita della squadra ma è l'unico motivo di gioia in una stagione sfortunata che vede il Matsumoto Yamaga piazzarsi al terzultimo posto e di conseguenza retrocedere in j.League2.

 

GIOCATORI CELEBRI

IIDA Masaki - 飯田 真輝

(Toride, Ibaraki - 15.9.1985)

difensore centrale

253 presenze -  30 reti

E' arrivato a Matsumoto nel 2010 proveniente dai Tokyo Verdy e da allora ha sempre militato nel club. E' l'attuale capitano della squadra e agisce da difensore centrale nel settore destro. E' piuttosto abile nel colpo di testa, agevolato dalla sua statura superiore alla media per gli standard nipponici. Questa caratteristica lo rende pericoloso anche nell'area avversaria dove si spinge durante i calci d'angolo o in occasione dei calci piazzati.

 

IL TIFO

Gli Ultras Matsumoto sono un gruppo di tifosi solitamente posizionati nel settore sud del Matsumotodaira proprio sotto il modernissimo tabellone elettronico. Espongono un grande striscione neroverde con il nome del gruppo scritto in bianco. Il loro logo è un drago verde stilizzato con il numero 12 posto alla fine della coda a simboleggiare l'apporto dei tifosi che mira a sostenere i giocatori diventando il "12° uomo in campo". Il corpo ondulato del drago compone le lettere "UM" diventandone l'emblema. Questo marchio  caratterizza striscioni, bandiere, sciarpe e tutto il materiale del gruppo. Entrare a far parte degli Ultras Matsumoto non è automatico, non basta pagare e iscriversi, ma si entra per conoscenza diretta con i leader che vagliano la richiesta di adesione: una volta accettata allora effettuano una sorta di presentazione dei nuovi membri agli altri componenti. L’attività del gruppo varia dalla predisposizione e organizzazione delle varie coreografie e dei cori alla raccolta fondi per autofinanziarsi fino a comprendere anche la pulizia del proprio settore al termine di ogni partita. Hanno un proprio sito internet all'indirizzo http://www.gans.jp (il vecchio sito  www.nextftp.com/yamaga/ultras.htm è in fase di abbandono)  sul quale è possibile avere notizie sui vari eventi, pubblicare e scaricare fotografie, consultare i testi dei cori da cantare durante le gare, inviare le proprie idee sulle coreografie, sondaggi, inchieste e il registro sempre aggiornato di partite, risultati e marcatori del team.

Da segnalare anche che gli Ultras Matsumoto sono da sempre molto attivi in ambito sociale: organizzano, promuovono e partecipano a molteplici attività di volontariato svolte all’interno della comunità cittadina.

La principale rivalità è quella con l’altra squadra locale, il Nagano Parceiro contro il quale  danno vita al  Shinshū-Derby (dall’antico nome della zona di Nagano). E’ una gara ovviamente molto sentita alla quale i tifosi si preparano per settimane prima dell’evento: è di solito motivo per “lanciare” una nuova coreografia o un nuovo coro. A causa della militanza in divisioni differenti lo Shinshu Derby non si disputa più in campionato dal 2011 e l'ultimo scontro, datato agosto 2011, è relativo a una partita di eliminatorie della Coppa dell'Imperatore ed ha visto trionfare il Matsumoto ai rigori per 9 -8 (tempi regolamentari 1 - 1)

 

LA MASCOTTE

La mascotte del Matsumoto Yamaga è un Tamiganzu, un uccello diffuso nella zona di Matsumoto (per i dettagli in merito vedi sezione sul logo). Come specifica il sito del club il suo nome deriva proprio dalla abbreviazione della parola “Tamiganzu” ed è GANS ガンズ(o GANZU-kun ガンズくんin giapponese). Si presenta con un piumaggio bianco, l'espressione allegra e indossa la divisa ufficiale della squadra. E' curioso, ama ballare, andare al karaoke e mangiare le mele e i soba. La mascotte è spesso utilizzata per rappresentare il club nelle iniziative di beneficenza intraprese dai tifosi che, come abbiamo visto nella sezione dedicata  al tifo, sono molto impegnati in ambito sociale.