SAGAN TOSU

佐賀ん 鳥栖 (サガン 鳥栖)

Sito Web Ufficiale (anche in ITALIANO) - www.sagan-tosu.net

CITTA' PREFETTURA FONDAZIONE COMPAGNIA

TOSU 鳥栖市

SAGA 佐賀県  

1997 

--


 FORMAZIONE TIPO - 4 3 3

Clicca sull'immagine per ingrandire

GIOCATORI BASE
NUM RUOLO GIOCATORE NAZIONE DATA NUOVO
1 POR AKAHOSHI Taku JAP  21.04.1984  
33 POR GONDA Shuichi JAP 03.03.1989 NEW
8 DIF FUJITA Masato JAP  08.05.1986  
5 DIF KIM Min-Hyeok SUD COREA 27.02.1992  
23 DIF YOSHIDA Yutaka JAP 17.02.1990  
3 DIF SBUTTONI Franco ARGENTINA 06.05.1989 NEW
35 DIF AOKI Takeshi JAP 28.09.1982  
13 DIF KOBAYASHI Yuzo JAP 15.11.1985 NEW
29 CEN TANIGUCHI Hiroyuki JAP 27.05.1985  
14 CEN TAKAHASHI Yoshiki JAP 14.05.1985  
4 CEN HARAKAWA Riki JAP 18.08.1993 NEW
20 CEN OGAWA Yoshizumi JAP 25.08.1984 NEW
6 CEN FUKUTA Akito JAP 01.05.1992  
11 ATT TOYODA Yohei   CAP  JAP 11.04.1985  
9 ATT CHO Dong-Geon SUD COREA 16.04.1986 NEW
18 ATT TOMIYAMA Takamitsu JAP 26.12.1990  
40 ATT ONO Yuji JAP 22.12.1992 NEW
32 ATT IBARBO Victor COLOMBIA 19.05.1990 NEW
   Allenatore FICCADENTI Massimo ITALIA    
PALMARES

Nessun Titolo


 LO STADIO

 

BEST AMENITY STADIUM

TOSU STADIUM 

( Capienza 24.490 ) 

〒841-0034

Prefettura di Saga

Tosu-shi

Kyomachi 812

 

Foto Wikimedia Commons - Autore: Waka77 (Opera propria) [CC0]


BEST AMENITY STADIUM ベストアメニティスタジアム- L'impianto è stato costruito nel 1996 con il nome di Tosu Stadium 鳥栖 スタジアム, ed è passato alla denominazione attuale in seguito a un accordo di sponsorizzazione (prossimo alla scadenza e non ancora ufficialmente rinnovato) con la Best Amenity, ditta molto famosa in Giappone attiva nel settore salutistico-alimentare e in modo particolare nella grande distribuzione di prodotti agricoli naturali e loro derivati. Lo stadio ha una forma particolare, non molto comune in Giappone, essendo costituito da quattro settori distinti fra loro, separati, non presenta quindi una continuità di spalti. La disposizione delle tribune ricorda più uno stadio inglese di vecchia generazione che un futuristico impianto nipponico ma questa caratteristica non deve far pensare a una costruzione obsoleta, anzi, il Best Amenity Stadium è bello, confortevole e con un'ottima visuale per tutti gli spettatori (favorita anche dall'assenza della pista di atletica). E’ stato rinnovato nel 2006 ma senza significativi stravolgimenti: sono state apportate leggere migliorie agli impianti d'illuminazione e al tabellone luminoso. I supporters del Sagan Tosu si concentrano nel settore Nord nel quale sono stato personalmente: l'atmosfera è coinvolgente ed tifo incessante (per approfondire vedi sezione successiva dedicata al tifo).

Allo stadio si arriva comodamente in treno da Saga 佐賀市 che dista circa 25 km: appena prima di arrivare alla stazione di Tosu 鳥栖駅, il Best Amenity è immediatamente riconoscibile sulla destra, vicinissimo, subito oltre la massicciata del binario ferroviario. Il viaggio è di circa 30 minuti ed il biglietto costa 460Y. Se invece venite da Fukuoka 福岡市 la stazione di riferimento è Hakata 博多駅, dalla quale partono numerosi treni per Tosu (che in quest'area è un importante snodo ferroviario): la durata del viaggio e il costo del biglietto dipendono dal tipo di treno, in media 45 - 55 minuti per circa 600Y.  (escludendo ovviamente i superveloci che sono molto cari ma che impiegano meno tempo).

Usciti dalla stazione in direzione dello stadio si arriva in un ampio piazzale situato dietro al settore Nord dove si possono trovare stand con il merchandise ufficiale della squadra e numerosi chioschi di ristoro per il classico spuntino pre-partita, un momento per me irrinunciabile (prediligo yakitori e yakisoba), oppure per una birra dopo la fine della gara. 

Foto Wikimedia Commons - Autore: Waka77

(Opera propria) [CC0] 

Foto puntogiappone.com 

Autore: Mario A. Persegani - (Opera propria) 


KYUSHU

J.LEAGUE MAP

Arrivando al Best Amenity Stadium dalla stazione di Tosu non si può fare a meno di notare un pannello trasparente che riporta la mappa sagomata del Kyushu come un campo da gioco sul quale troviamo i loghi delle squadre più importanti della regione in ambito calcistico. Ovviamente al centro, c'è il logo del Sagan Tosu con la città di Tosu ben evidenziata rispetto a tutte le altre. Nella parte inferiore la scritta:

 ~  J リーグのある街  ~

" J.League no aru machi, città di J.League "  

Subito sotto, più grandi, i kanji 鳥栖市 (Tosu-shi) cioè Città di Tosu. (Per ingrandire cliccare sull'immagine).

 

Foto puntogiappone, autore Mario A. Persegani (Opera Propria)

 

         

 

BEST AMENITY STADIUM AREA MAP - ベストアメニティスタジアムの地図 

Clicca sul riquadro in basso a sinistra per passare da Satellite a Mappa e sul pulsante +/- per lo Zoom


 

SAGA ATHLETIC PARK STADIUM

SAGA PREFECTURAL ATHLETIC FIELD

( Capienza 30.000 ) 

〒 849 - 0923

Prefettura di Saga

Saga-shi

Hinode 

2 - 1 - 10

 

Foto Wikimedia Commons - Autore: Waka77 

(撮影者自身による投稿) [Public domain]


SAGA PREFECTURAL ATHLETIC STADIUM 佐賀県運動競技スタジアム - E' l'altro stadio del Sagan Tosu, quello meno utilizzato, ubicato nella centro della città di Saga, subito a nord della Saga-Station (Saga-Eki 佐賀駅). E' molto comodo da raggiungere sia a piedi (circa 20/25 minuti) che in taxi (circa 5 minuti). Lo Stadio è stato costruito nel 1970 e può ospitare fino a 30.000 spettatori: nonostante sia più capiente, più facile da raggiungere per i tifosi locali e abbia subito un restyling nel 2011, è rimasto un un impianto complessivamente piuttosto datato e scomodo per cui il club preferisce utilizzare prevalentemente il Best Amenity Stadium di Tosu. 

Il Saga Stadium si trova all'interno di un complesso sportivo di proprietà della Prefettura che comprende anche uno stadio per l'atletica con pista a 8 corsie, campi da tennis, piscine e palestra.

SAGA PREFECTURAL STADIUM AREA MAP -  佐賀県スタジアムの地図 

Clicca sul riquadro in basso a sinistra per passare da Satellite a Mappa e sul pulsante +/- per lo Zoom


LA MAGLIA
Maglia Home
Maglia Home
Maglia Away
Maglia Away

IL NOME

SAGAN TOSU 佐賀ん 鳥栖 - Il nome della squadra si presta a molteplici interpretazioni, alcune fin troppo fantasiose, facilitate dal fatto che il sito ufficiale non ne spiega esattamente l’origine. Essendo stato personalmente a Saga e avendo frequentato il Best Amenity Stadium di Tosu ho potuto chiedere ai tifosi e la spiegazione più plausibile del nome è risultata essere la seguente: Sagan Tosu è inteso come “il Tosu della prefettura di Saga” (Saga-N-Tosu 佐賀ん鳥栖) nel dialetto locale.

 

IL LOGO

Il logo ha subito diversi cambiamenti nel corso degli anni. Si è partiti da un logo piuttosto semplice costituito da uno scudetto con righe verticali, con la prefettura di Saga stilizzata in bianco e  le lettere  " S "  di Saga e  " T "  di Tosu intrecciate tra loro. Questo primo logo è stato utilizzato nel periodo dal  1997 al 2005. In seguito è stata studiata una evoluzione dell'emblema con  l’immagine del Kachigarasu (un volatile tipico della zona di Saga-Chikugo che somiglia a una gazza) posta di profilo rivolto verso sinistra. Questo secondo logo è stato utilizzato dal 2006 al 2014. L’attuale emblema è stato introdotto nel 2015 ed è  abbastanza simile a quello precedente, dal quale però differisce per  la  posizione più frontale del kachigarasu che si presenta ad ali spiegate a formare una sorta di lettera  “ V “  di  Victory.

I colori principali sono sempre l’azzurro e il rosa. Nella parte inferiore dell’emblema, all’interno dello spazio azzurro è posta in bianco la scritta in inglese ”True champions in the hearts of all who love Sagantosu” (Veri campioni nei cuori di tutti coloro che amano Sagantosu), una sorta di motto per i sostenitori della squadra. Come spiega il sito ufficiale le altre 5 linee con colori diversi rappresentano i 5 continenti e indicano la dimensione internazionale alla quale aspira il club.

 

STORIA

Il club è stato creato nel 1997 allo scopo di sostituire il Tosu Futures, che era fallito qualche mese prima a causa di gravi problemi finanziari, e di prenderne il posto nella J.F.A. 

Decisivi per la nascita del Sagan Tosu sono stati gli enormi sforzi di Sakata Michitaka (del quale si parla nella sezione dedicata alla curiosità): se la prefettura di Saga e la città di Tosu oggi hanno un team che li rappresenta nel calcio nipponico il merito è suo.

Nel 1999 il Sagan Tosu entrò a far parte della J.League 2. Le sorti del club iniziano a cambiare con l’avvento del nuovo presidente Takehara Minoru (il quale è anche proprietario di una parte delle quote della squadra) che lo migliora sotto molteplici aspetti, non ultimo quello relativo alla qualità della rosa. La nuova riorganizzazione societaria porta subito ottimi risultati che culminano, al termine dalla stagione 2011, nella prima storica promozione in J.League 1.  

Nonostante nel 2012 tutti i pronostici relegassero il Sagan Tosu a un semplice ruolo di comparsa con una immediata retrocessione in J.League 2, la formazione si batte bene per tutto il campionato e alla fine si piazza addirittura al 5°posto, miglior risultato della sua storia. 

 

GIOCATORI CELEBRI

TOYODA Yohei - 豊田 陽平

(Komatsu, Ishikawa - 11.4.1985)

punta centrale

264 presenze - 133 reti - in Nazionale 8 presenze - 1 rete

E' arrivato in squadra nel 2010 proveniente dai Kyoto Sanga quando il Sagan Tosu militava ancora in J.League 2. La promozione nella massima serie è arrivata due anni dopo grazie alle reti di Toyoda che da allora è un vero e proprio idolo per i tifosi del club. Agisce come punta centrale, non ama giocare con un'altro attaccante al suo fianco ma preferisce fungere da unico terminale offensivo supportato dai trequartisti. Ha un gioco piuttosto fisico e potente ed è molto efficace in area di rigore. Ha fatto parte della selezione Olimpica Giapponese a Pechino 2008.

 

 IL TIFO

Il settore Nord del Best Amenity Stadium ospita tradizionalmente i sostenitori più fedeli del Sagan Tosu. E' diviso in due livelli, superiore e inferiore: in quest'ultimo si concentra il cuore del tifo rosazzurro con i supporters Sagantino che si trovano proprio a ridosso del terreno di gioco. Il gruppo Sagantino 17 (sagantino17.sagafan.jp) è immediatamente identificabile per la presenza degli striscioni "La 17" e  “Totti come appendendo la 17 un orgoglio di Tosu” (in italiano stiracchiato). Il significato del numero 17 è molto importante per i tifosi del Sagan Tosu ed è riconducibile a Sakata Michitaka, personaggio fondamentale nella storia del club (vedi sezione successiva dedicata alle curiosità). Gli striscioni in italiano sono piuttosto comuni al Best Amenity: si va dall'enorme "Onestamente Cafone", issato proprio dietro alla porta, a un "Tosu dai non mollare mai" giusto per citare un paio di esempi. Il gruppo Sagantino Nord (freett.com/sagantino/top.htm) si dispone invece dietro lo striscione principale con la scritta "Nord" e quello "Sagantino Storico 1997" subito a fianco. I due gruppi, pur essendo autonomi, con leader differenti e cori esclusivi, hanno un rapporto di forte  cooperazione: il loro fine comune è quello di sostenere la squadra e fanno un tifo infernale e costante per tutta la partita, lo dico per esperienza diretta. Assistere a una gara del Sagan Tosu in questo settore è uno spettacolo nello spettacolo. Da segnalare la coreografia delle bandiere posizionate nella parte inferiore (vedi fotografia illustrata sotto a destra) che sono sempre coordinate in modo perfetto con i cori dei tifosi Sagantino (molto coinvolgente "ole ole ole ole sagantosu" cantato saltando). Atmosfera davvero fantastica.

Foto puntogiappone.com  Autore Mario A. Persegani Tosu, 27.10.2013 - (Opera propria)

Nella foto illustrata a destra i supporters del Sagan Tosu assiepati nel settore Nord del Best Amenity Stadium prima dell'inizio della partita di JLeague1 disputata il 27 ottobre 2013 contro il Cerezo Osaka (vissuta in curva foto a sinistra) e terminata con il punteggio di 2-0 per i padroni di casa: reti di Naoyuki Fujita all'80' e raddoppio di testa di Takashi Kanai al 90' su punizione calciata dello stesso Fujita.

LA MASCOTTE

La mascotte si chiama U-INTOSU ウィントス oppure WINTOSU: il nome è spesso riportato scritto in entrambi le versioni: WINTOSU indica vittoria per la squadra mentre U-INTOSU pur potendosi pronunciare allo stesso modo si presta anche a diverse chiavi di lettura, quella del “United-intosu” cioè tutti uniti in Tosu per sostenere la squadra ma anche “You-intosu” cioè “Tu in Tosu" che esorta il singolo tifoso a venire allo stadio a tifare.

E' un Kachigasu, una specie di gazza simbolo della prefettura di Saga e molto diffusa nella zona di Tosu e del Chikugo. E' di colore azzurro, porta sul capo una bandana rosa e sul petto ha un cuore con il nome della squadra.

 

 CURIOSITA'
  • Il Sagan Tosu e la sua tifoseria sono molto legati al numero 17. La maglia da gioco con questo numero è stata ritirata dalla società e nessun giocatore la può indossare. Di solito nel mondo del calcio questa procedura avviene per il numero 12 con il quale si identifica la tifoseria di un club che attraverso il suo apporto e sostegno costituisce un vero e proprio "12° uomo in campo". I sostenitori del Sagan Tosu sono invece caratterizzati proprio dal numero 17 che a Tosu viene considerato quello più importante. La motivazione è riconducibile alla figura di Sakata Michitaka, un professore universitario della Saga Univeristy 佐賀大学 che attraverso il proprio operato ha permesso la nascita del Sagan Tosu dopo il fallimento del Tosu Futures. Purtroppo è deceduto per un cancro al rene il 7 gennaio del 2000 mentre il club stava cominciando a trovare una certa stabilità e competitività e non è riuscito a vedere con i propri occhi la realizzazione del suo sogno, quello di portare il Sagan Tosu in J.League 1. Il numero 17 deriva dalla data della sua morte: 1 (mese di gennaio) + 7 (giorno del mese).
  • Nel 2014, in accordo con il programma di espansione internazionale, la società ha iniziato una collaborazione con la squadra italiana della Juventus Fc con l’intento di sviluppare i rispettivi settori giovanili con particolare attenzione alle formazioni Under-16.