CONSADOLE

SAPPORO HOKKAIDO  

コンサドーレ   札幌  北海道

Sito Web Ufficiale www.consadole-sapporo.jp

CITTA' PREFETTURA FONDAZIONE COMPAGNIA

SAPPORO 札幌市 

HOKKAIDO 北海道 

1935 

TOSHIBA 


FORMAZIONE TIPO - 3 5 2

Clicca sull'immagine per ingrandire

GIOCATORI BASE
NUM RUOLO GIOCATORE NAZIONE DATA NUOVO
1 POR KANAYAMA Junki  JAP  12.06.1988  
25 POR GU Sung-Yun SUD COREA 17.06.1994  
3 DIF TANAKA Yudai JAP  08.08.1988  NEW
24 DIF FUKUMORI Akito JAP 16.12.1992   
20 DIF KIM Min-Tae SUD COREA 26.11.1993 NEW
4 DIF KAWAI Ryuji JAP 14.07.1978  
26 CEN HAYASAKA Ryota JAP 19.09.1985  
23 CEN MACEDO Diego BRASILE 08.05.1987   
8 CEN FUKAI Kazuki JAP 11.03.1995   
6 CEN HYODO Shingo JAP 29.07.1985  NEW
2 CEN YOKOYAMA Tamonobu JAP 18.03.1985  NEW
7 CEN JULINHO BRASILE 05.08.1986   
10 CEN MIYAZAWA Hiroki   CAP  JAP 28.06.1989   
27 CEN ARANO Takuma JAP 20.04.1993  
22 ATT KANAZONO Hidetaka JAP   01.09.1988 NEW 
38 ATT SUGA Daiki JAP 10.09.1998  
9 ATT TOKURA Ken JAP 16.06.1986  
11 ATT JONATHAN REIS BRASILE 06.06.1989  
   Allenatore YOMODA Shuhei JAP    
PALMARES

Nessun Titolo


 LO STADIO

 

SAPPORO DOME

( Capienza 41.484 ) 

〒062-0045

Prefettura di Hokkaido 

Sapporo-shi,

Toyohira-ku

Hitsujigaoka 1

 

 

Foto Wikimedia Commons -  Autore Waka77 (Opera propria) [CC0]


SAPPORO DOME 札幌ドーム - Si tratta di una struttura moderna, bella esteticamente, completamente al coperto e con il campo retrattile. E' uno stadio concepito appositamente per le esigenze sportive delle squadre della città di Sapporo, che è caratterizzata da inverni lunghi, molto freddi e nevosi e tenere manifestazioni delle discipline più popolari all'aperto con queste temperature sarebbe impossibile. L'impianto infatti è condiviso dalla squadra di baseball degli Hokkaido Nippon-Ham e dai Consadole Sapporo. Quando è in programma il baseball, il campo da calcio retrattile in erba naturale viene fatto uscire dal Dome e spostato all'aperto (foto sotto a destra), mentre all'interno si procede ad allestire la superficie in sintetico per la partita dei Nippon-Ham. Nelle stagioni in cui il clima si fa meno rigido il campo da calcio viene lasciato all'esterno in modo da permettere al manto erboso di beneficiare dell'aria e della luce naturale e di restare il maggior tempo possibile in perfette condizioni (Vedi Mappa sotto). La sua costruzione è iniziata nel 1998 su progetto dell'architetto giapponese Hara Hiroshi ed è stato completato nel 2001, in accordo con le tempistiche dettate dalla Fifa per gli imminenti Mondiali 2002. Durante la Coppa del Mondo in questo stadio si sono giocate tre gare, tutte della fase a gironi. È interessante segnalare che l'impianto ha anche un punto di osservazione panoramica costituito da un ponte tubolare sospeso, completamente in vetro, dal quale si gode una splendida vista sul paesaggio circostante (visibile nella foto in basso a sinistra).


Foto Wikimedia Commons - Autore: Kinori

{{PD-user|Kinori]] 

Foto Wikimedia Commons - Autore: もんもん [Public domain] 


SAPPORO DOME AREA MAP - 札幌ドームの地図

Clicca sul riquadro in basso a sinistra per passare da Satellite a Mappa e sul pulsante +/- per lo Zoom


 LA MAGLIA
Maglia 1
Maglia 1
Maglia 2
Maglia 2

IL NOME

CONSADOLE コンサドーレ- Il nome del club nasce dall'unione della parola CONSADO (anagramma della parola giapponese Dosanko che significa gente originaria di Hokkaido) con la parola OLE (che riporta l'esortativo spagnolo Olè utilizzata però senza accento). Simboleggia l'amore per la squadra da parte di tutti gli abitanti di Sapporo e di Hokkaido. In passato la parola Dosanko era usata per riferirsi a una razza di cavalli tipica dell’isola: con il passare del tempo la parola venne utilizzata per soprannominare anche gli abitanti nati e cresciuti ad Hokkaido.

Il 1 Febbaio 2016 il club ha modificato il nome ufficiale della squadra in Hokkaido Consadole Sapporo, anteponendo il nome dell'isola-prefettura alla denominazione attuale (per ulteriori informazioni vedi sezione successiva dedicata alla storia del team).

 

IL LOGO

E’ uno scudo che nella parte superiore culmina in un pesce-civetta di Blakiston (Bubo Blakistoni) stilizzato: si tratta di uno dei volatili più rari al mondo, particolarmente adatto ai climi freddi e per questo diffuso nell’isola di Hokkaido e nelle isole Kurili, all’estremo nord del Giappone. E’ stato classificato per la prima volta dal naturalista Thomas Blakiston nel 1883 ad Hakodate e per questo ne ha assunto il nome.

Lo scudo reca righe trasversali rosse e blu-acciaio ed è attraversato da 11 stelle che rappresentano i calciatori che scendono in campo. I colori del logo sono diversi da quelli della maglia: il rosso-nero della divisa simboleggiano il legame dei Consadole Sapporo con la compagnia fondatrice, la Toshiba, che adottava proprio questa colorazione. 

Dal 2016, in concomitanza con il cambiamento della denominazione ufficiale della squadra, il club ha annunciato l'introduzione della parola Hokkaido nel logo.

 

STORIA

Il club viene fondato nel 1935 nella città di Kawasaki dalla Toshiba, importante multinazionale operante nel settore tecnologico, con il nome di TOSHIBA S.C. (Soccer Club). La squadra non ha mai raggiunto successi particolari militando principalmente in seconda divisione nobilitando le annate migliori con qualche sporadica promozione in prima.

Nel 1995 la proprietà decide di modernizzarsi e di riorganizzare il club in modo più professionale in vista di un possibile ingresso in J.League: la prima necessità è quella di spostarsi da Kawasaki che la Toshiba non ritiene adatta come città-base del progetto di rinnovamento. Bisogna tenere presente che in quel periodo a Kawasaki giocavano già i Verdy, allora uno dei teams più importanti del paese, e il bacino di utenza cittadino non venne ritenuto adatto a ospitare due club di J.League. 

Nel 1996 si trasferiscono a Sapporo, nella prefettura di Hokkaido, che viene scelta come nuova sede sociale per due motivi: il primo la forte volontà della comunità e del governo locale che da anni volevano una squadra che rappresentasse la città e il secondo la presenza del Sapporo Dome, uno stadio in costruzione per i Mondiali 2002, che si presentava quindi come un impianto nuovo, moderno e capiente. La Toshiba si allontana formalmente dalla gestione club che viene rinominato  CONSADOLE SAPPORO. I colori sociali del Toshiba S.C. (il rosso e il nero) vengono però mantenuti e utilizzati ancora oggi.

Gli investimenti sono davvero enormi, sia per la rosa dei giocatori che per l’allenatore: viene ingaggiato Takeshi Okada, ex Commissario Tecnico della Nazionale Giapponese. I risultati non sono però all’altezza e nel 2000 il club si ritrova con il pesantissimo passivo di 33 milioni di dollari. Per cercare di rientrare e di evitare la bancarotta vengono tagliati drasticamente i costi, vengono ceduti i migliori giocatori e la competitività della squadra ne risente. La rosa venne costruita attraverso giocatori in prestito e il Consadole Sapporo finisce per retrocedere. 

Gli effetti di questa scriteriata gestione si manifestano a lungo: il club gravita esclusivamente nell’orbita della J.League 2 con poche speranze di promozione. Negli ultimi 13 anni il Consadole è stato in J.League 1 solo 2 volte e in entrambi i casi è stato subito retrocesso arrivando sempre ultimo.

Nel 2016 Il club annuncia un cambiamento nel nome della squadra che diventa Hokkaido Consadole Sapporo, anteponendo il nome della prefettura alla denominazione precedente, probabilmente allo scopo di diventare la formazione di riferimento di Hokkaido, attirare i tifosi di tutta l'isola mostrandosi come l'unica realtà calcistica di un certo livello a rappresentare la regione. Il nuovo nome porta subito bene perchè al termine di un campionato a lungo dominato i rossoneri vengono promossi in JL1.

 

GIOCATORI CELEBRI

SUNAKAWA Makoto 砂川 誠  

(Chiba-shi, Chiba - 10.8.1977)

ala sinistra

415 presenze - 39 reti

Attaccante destro che però predilige agire come ala sinistra effettuando spesso giocate a rientrare sul proprio piede naturale per crossare o andare al tiro. Questa caratteristica gli ha permesso durante la carriera di disputare anche diverse partite nel ruolo di ala destra o di mezzapunta centrale.

E' arrivato a Sapporo dai Kashiwa Reysol nel 2003 e vi è rimasto fino all'inizio del 2015 (13 stagioni) quando si è trasferito al FC Gifu.

 

MIYAZAWA Hiroki - 宮澤 裕樹

(Date, Hokkaido - 28.6.1989)

centrocampista centrale

288 presenze - 21 reti

Giocatore tuttora in rosa, agisce come centrocampista centrale ma è dotato di spiccate doti offensive che gli permettono di poter essere utilizzato anche come trequartista dietro le punte. Ha sempre giocato a Sapporo sin dal suo esordio, avvenuto nel 2008. Vanta 8 presenze ed 1 rete nella Nazionale Giapponese Under-20.

 

SODA Yushi - 曽田 雄志

(Sapporo, Hokkaido - 5.7.1978)

difensore centrale

254 presenze - 21 reti

Ha speso tutta la carriera professionistica nei Consadole Sapporo dal 2001 al 2010, ritirandosi dopo 9 stagioni in maglia rossonera.

 

 IL TIFO

Il tifo al Sapporo Dome è abbastanza omogeneo e coreografico in tutto lo stadio. La struttura stessa dell'impianto lo amplifica e rende i tifosi un elemento molto presente che si avverte nettamente sul terreno di gioco, un vero e proprio "dodicesimo uomo in campo" come si dice in questi casi. A dettare il ritmo del tifo è il gruppo individuabile dietro all'enorme striscione rossonero con la scritta Ultrà Sapporo posizionato nel settore Nord. A me piace molto il materiale del gruppo North Boys come sciarpe, magliette e soprattutto i tradizionali asciugamani (taoru タオル o anche mini-taoru ミニタオル) che i tifosi portano agli avvenimenti sportivi (non solo calcio ma anche baseball e rugby). I North Boys hanno un logo scudettato rossonero con le iniziali "NB" e una stella bianca al centro, graficamente semplice ma molto bello.

Nell'immagine illustrata a sinistra una parte dei tifosi del Consadole Sapporo durante la partita conclusiva della stagione 2011 disputata al Sapporo Dome il 3 Dicembre contro l' Fc Tokyo e vinta per 2-1 con doppietta di Uchimura nel primo tempo (per gli ospiti ha accorciato le distanze Yazawa all'80').

 

Foto Wikimedia Commons

Autore: 

(Opera propria) [CC0]

 


 LA MASCOTTE

Si chiama DORE-Kun ドーレくん ed è un pesce-civetta di Blakiston (per i dettagli in proposito vedi sezione precedente sul logo) dal piumaggio bianco, candido come la neve. Il sito ufficiale del club lo descrive come massiccio e fedele, dallo sguardo fiero, con occhi acuti che esprimono intelligenza e saggezza. Indossa sempre la t-shirt rossa della squadra con le iniziali “ CS “ sul petto.

 

 CURIOSITA'

  • Per i tifosi del Consadole Sapporo o per chi volesse informazioni sulle partite o sul club consiglio il blog che potete trovare alla pagina www.consadole.net. Per il momento è proposto solo in giapponese ma dovrebbe avere presto una versione anche in lingua inglese: è pieno di notizie sulla squadra e immagini sui tifosi. Protagonista nella grafica è la mascotte Dore-Kun. 
  • La sede del Consadole è situata in un bellissimo edificio con un'elegante scalinata che porta all'ingresso e il nome del club posizionato a grandi lettere sul tetto (vedi foto sotto). Si trova nella zona di Nishi-Sapporo 西区 (札幌市) nei pressi della stazione di Miyanosawa 宮の沢駅. 

CONSADOLE SAPPORO CLUBHOUSE

063-0052

Prefettura di Hokkaido

Sapporo-shi

Nishi-ku

4-1, Miyanosawa 3-chome

 

Foto Wikimedia Commons

Autore: けっけ

(Opera propria) [CC BY-SA 4.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)]