J.LEAGUE1 1996 

 
CAMPIONE DEL GIAPPONE

 
COMMENTO STAGIONE 

La grande novità di questo 1996 è rappresentata dal cambiamento della formula: abolite le due fasi e le Finali per il titolo, si passa a al girone unico con la 1° classificata proclamata Campione del Giappone. Il cambiamento è piuttosto netto, l'intento è chiaramente quello di ricalcare i format dei principali tornei europei, alla ricerca di una maggiore visibilità internazionale: la nuova JLeague è certamente riuscita nell'intento di catturare l'attenzione del Vecchio Continente proponendosi finalmente come un torneo credibile e di stampo professionistico, unico neo la divisione in fasi è mal digerita dagli appassionati, come dimostra anche il recente calo di interesse verso il campionato argentino, sempre ricco di talenti da seguire ma con pochissimo appeal a causa della formula. Da segnalare anche il passaggio a 16 squadre con Fukuoka e Kyoto promosse dalla JFL.

La stagione prende il via il 16 Marzo e fa registrare subito una sorpresa: i Marinos campioni in carica cadono in casa contro il Gamba Osaka che espugna il Mitsuzawa grazie a una doppietta del centrocampista croato Mladenovic. Nelle prime giornate numerose squadre sembrano poter ambire alla testa della classifica, su tutte Yokohama Flugels, Urawa, Jubilo, Kashima e Nagoya. Nel girone di andata non c'è un vero padrone, la crisi dei Verdy e soprattutto quella dei Marinos favorisce la fuga dei Flugels che chiudono in testa con 6 punti di vantaggio sul drappello delle inseguitrici. Al giro di boa la JLeague 1996 si rivela come uno dei campionati più incerti, combattuto e aperto a ogni situazione. L'impressione è che per i Yokohama Marinos sarà tremendamente complicato ripetersi e per le altre squadre l'occasione di poter ambire alla successione è davvero ghiotta, anche perché l'altra favorita d'obbligo, i Verdy Kawasaki, sembrano anch'essi in palese difficoltà: hanno un Kazu Miura strepitoso ma difettano in continuità e con un rendimento incostante è dura anche per loro inserirsi nel gruppetto delle pretendenti al titolo. Il campionato a girone unico poi non agevola le rimonte ed è difficile rientrare in lizza, come poteva invece accadere con la divisione in due fasi distinte.

Nel girone di ritorno la situazione non sembra mutare, Kashima e Nagoya provano inizialmente ad allungare ma già alla 23° giornata (5 Ottobre) tutte e 6 le pretendenti al titolo si ritrovano racchiuse in 3 punti: Marinos e soprattutto Verdy approfittano della bagarre per recuperare terreno ma senza riuscire a farsi sotto in modo costruttivo. I primi a lasciare il gruppetto di testa sono i Reysol, battuti in casa dai Flugels alla 26°Giornata (26 Ottobre) e la settimana dopo anche Urawa e Jubilo devono abbandonare i sogni di gloria, sconfitte rispettivamente da JEF United (1-0) e Kashima (4-3 ai rigori). La lotta per il titolo si circoscrive al trio che guida la classifica: Antlers e Flugels primi a quota 63 davanti e Nagoya distanziata di 3 punti. La 29° giornata (6 Novembre) si rivela decisiva per l'assegnazione del titolo perché registra il crollo dei Flugles, battuti inaspettatamente in casa dal Jubilo Iwata (1-2), e lancia Kashima che nello scontro diretto rifila un netto 4-2 a Nagoya (doppietta di Manaka, poi Mazinho e Soma), vola in testa da sola e grazie al vantaggio abissale nella differenza reti può ritenersi già campione: per ribaltare la situazione Yokohama dovrebbe recuperare più di 10 reti di scarto in una sola gara, impresa impossibile. Nell'ultima giornata i Flugels, altamente demotivati, subiscono un netto 3-0 a Urawa scivolando addirittura al 3°posto visto che nel frattempo i Nagoya Grampus Eight hanno battuto il Cerezo 2-1 assicurandosi la 2°piazza (anche qui per differenza reti). Priva di significato la pesante sconfitta (5-0, doppiette di Kazu Miura e Magrao) subita sul campo dei Verdy da parte dei KASHIMA ANTLERS che per la prima volta nella storia si laureano Campioni del Giappone.

Delusione della stagione i Yokohama Marinos campioni uscenti che hanno chiuso soltanto in 8°posizione e sono apparsi l'ombra della squadra ammirata lo scorso anno.

 

J.LEAGUE 1  -  CLASSIFICA FINALE 1996

Pos Squadre Pts   G V P  PRig   GF GS DIFF  
01 KASHIMA ANTLERS 66   30 21 6 3   61 34 +27 ACL
02 NAGOYA GRAMPUS EIGHT 63    30  21    63  39  +24   
03 YOKOHAMA FLUGELS 63   30 21 9 0   58 44 +14  
04 JUBILO IWATA 62   30 20    53  38  +15   
05 KASHIWA REYSOL 60   30 20 10 0   67 52 +15  
06 URAWA REDS 59   30 19 9 2   51 31 +20  
07 VERDY KAWASAKI 57   30 19 11 0   68 42 +26  
08 YOKOHAMA MARINOS 42   30 14 16 0   39 40 -1  
09 JEF UNITED 40   30 16 13 1   45 47 2  
10 SHIMIZU S.PULSE 37   30 12 17 1   50 60 -10  
11 BELLMARE HIRATSUKA 36   30 12 18 0   47 58 -11  
12 GAMBA OSAKA 33   30 11 19 0   38 59 -21  
13 CEREZO OSAKA 30   30 10 20 0   38 56 -18  
14 SANFRECCE HIROSHIMA 30   30 10 20 0   36 60 -24  
15 AVISPA FUKUOKA 29   30 9 19 2   42 64 -22  
16 KYOTO PURPLE SANGA 24   30 8 22 0   22 54 -32  
               ORO   squadra Campione del Giappone e qualificata alla Asian Champions League  

 

J.LEAGUE 1  -  TOP SCORERS 1996

1          Kazuyoshi MIURA Verdi Kawasaki 23 reti
2          EDILSON (Brasile) Kashiwa Reysol 21 reti
3          EVAIR (Brasile) Yokohama Flugels 20 reti

 JLEAGUE1  -  BEST 11


 
TABELLA RISULTATI

 Nella colonna a sinistra le gare giocate in casa, nelle colonne verticali quelle giocate in trasferta.

In grassetto le partite terminate ai calci di rigore.

JL1 ANT BEL CER FUK GAM HIR JEF JUB KYO NGE REY SSP URA VER YFL YMA
ANT -- 2-0  1-0 3-1  4-0 8-9  2-0 4-3  5-1 4-2  5-1 4-1 1-0 2-1 2-1  3-1
BEL 1-0 -- 3-1  1-4 2-0 0-1 0-4  3-0  0-1  2-3  0-1 3-0  5-3 0-4 0-4 0-2
CER 2-4  2-3 -- 1-2 0-2 1-2 2-3 2-1 2-1  3-2 5-1   2-3 3-1  2-4 0-2 1-0 
FUK 2-4 0-4 0-1  -- 1-0  0-2 3-2  1-3  0-2  1-3  4-5 1-3  1-2 1-2 3-4 0-1
GAM 0-1  2-1 2-0  3-0 -- 2-1 2-1 0-1  4-2 0-3  1-7 4-3 1-0  1-3  0-1 4-5 
HIR 1-2 3-2 2-1  2-4  2-0  -- 3-4  0-3 3-0 2-3  0-1 2-3  1-3 1-3 0-1 0-3
JEF 3-2 0-2 1-0  0-1 2-1 0-1  -- 2-4 1-0 3-0 2-3  0-1  1-0  1-5  4-2 1-2 
JUB 2-3 3-4 3-0  3-0 2-0 0-1 2-1  -- 2-1  0-2  4-3  1-2  3-4 2-1 2-3 1-0 
KYO 1-0  0-2 0-2 0-3 2-1 2-1 0-2 1-2 -- 2-3 0-1  1-5 1-0  2-0  0-1  0-3
NGE 3-1 4-1 2-1 3-1 2-0 1-2 4-2  1-2 3-0  -- 1-2  2-1  0-1 3-1 2-3 2-0 
REY 1-0  2-4  3-0 5-2 1-0 3-0  0-2 4-0 2-0 2-3 -- 2-1  0-7  1-2  1-2  4-0 
SSP 0-2  5-1 2-1 0-2 3-2  1-0 1-2 1-2 0-2  1-4 2-4 -- 2-3 0-2  4-2  0-2 
URA 4-5  3-2  4-5  3-2 4-1 5-1  1-0 0-2  1-0 0-2 2-1 2-1 -- 1-0  3-0  2-0
VER 5-0  1-0 1-2 1-2  2-3 5-1  2-1  0-1  1-0 1-0  2-3 5-3 2-0 -- 3-2  3-2
YFL 6-5 1-0  2-1  3-1  3-2  2-0  2-0  1-2  3-0 1-2 2-1  1-0 1-4 4-3 -- 1-2
YMA  0-1 2-1  3-0 3-1  1-2 3-1  2-1 0-1 1-0 0-1 1-2 1-2 0-1  1-3  1-2  --

 LEGENDA ABBREVIAZIONI SQUADRE JLEAGUE1 1996

             ANT - KASHIMA ANTLERS KYO - KYOTO PURPLE SANGA
  BEL - BELLMARE HIRATSUKA NGE - NAGOYA GRAMPUS EIGHT
  CER - CEREZO OSAKA REY KASHIWA REYSOL
  FUK - AVISPA FUKUOKA SSP - SHIMIZU S.PULSE
  GAM - GAMBA OSAKA URA - URAWA REDS
  HIR - SANFRECCE HIROSHIMA VER - VERDY KAWASAKI
  JEF - JEF UNITED YFL - YOKOHAMA FLUGELS
  JUB - JUBILO IWATA YMA - YOKOHAMA MARINOS