IL COMMENTO ALLA 15° GIORNATA

( 19-20Maggio 2018 )


Foto dMario A. Persegani per puntogiappone.com (opera propria)

 

di Mario A.Persegani

 

Inatteso rallentamento del trio di testa che da un lato accorcia leggermente la classifica e dall’altro aumenta il numero delle pretendenti al titolo. Il vero balzo in avanti lo fanno i Kawasaki Frontale che risolvono senza troppi problemi la pratica Shimizu assestandosi saldamente al terzo posto: al Todoroki Stadium non c'è gara, già al 20’ un chirurgico destro su punizione da 20 metri del capitano Kengo Nakamura porta in vantaggio i campioni in carica concretizzando un dominio evidente  e chiudendo di fatto la porta in faccia agli orange. Il raddoppio è frutto di una bella girata in area di Abe, che di sinistro infila nell’angolino: bel gesto tecnico ma la difesa S.Pulse ha concesso troppa libertà all’attaccante con una marcatura a dir poco blanda. Il 3-0 di Nakamura nasce invece da una dormita di Kawai che su un innocuo passaggio di Rokutan si  ferma e, incomprensibilmente, si attarda a tal punto nella giocata da permettere al capitano di soffiargli la palla, involarsi solissimo verso la porta e mettere in rete,  suggellando l’ottima prestazione personale con una doppietta. 

Hiroshima cade in casa contro il Cerezo Osaka, una sconfitta forse ingiusta ma della quale la capolista non si può troppo lamentare perché in questa stagione le è capitato spesso di vincere gare che meritava al massimo di pareggiare: stavolta ai viola è mancata concretezza e lucidità nelle conclusioni e i sakura ne hanno approfittato reggendo bene per 80’ e andando a segno 2 volte negli ultimi 10' con Toshiyuki Takagi. Altra bella prova per il centravanti Kenyu Sugimoto che ha fatto reparto da solo impegnando di fisico e di tecnica l’arcigna retroguardia dei Sanfrecce: non convocarlo per i mondiali è un errore colossale, sarebbe il sostituto perfetto di Yoshinori Muto ma alla bisogna potrebbe tranquillamente partire titolare e reggere  il peso offensivo dei Samurai Blue. Nonostante la sconfitta però il distacco di Hiroshima resta comunque importante anche perché Tokyo non è andata oltre lo 0-0 al Best Amenity Stadium (nella foto) contro il Sagan Tosu: migliore in campo il portiere di casa Gonda, autore di interventi strepitosi. Per la squadra di Ficcadenti, a onor del vero assolutamente inesistente in attacco, un punto prezioso in ottica salvezza.

Le vittorie di Kawasaki e Cerezo spediscono al 5°posto Sapporo che naufraga malamente in casa del Vissel Kobe concludendo addirittura in 9 per le espulsioni di Kim e Miyazawa (in 4 minuti, entrambe per doppia ammonizione): seppur privi della stella Podolski i granata rifilano ai rossoneri un 4-0 che non ammette repliche, con doppiette di Wellington e di Kazume Watanabe. Consadole disastroso. 

Colpaccio del Vegalta Sendai che con una prova maiuscola espugna il Kashima Soccer Stadium mettendo alle corde gli Antlers per tutta la gara, contenendone il ritorno: il gol di Yuma Suzuki che accorcia le distanze resta un episodio isolato perché i padroni di casa non hanno mai dato l’impressione di poter raggiungere davvero il pareggio. Va meglio invece allo Shonan Bellmare che per 70’ subisce le iniziative del Jubilo Iwata (colpevolmente incapace di concretizzare la mole di lavoro prodotta fino a quel momento) e poi lo punisce con cinismo nell’unica vera occasione da gol: cross di Sugioka da sinistra, Okamoto devia in scivolata sulla traversa, Noda è il più lesto di tutti e insacca di testa in tuffo il gol decisivo. Unica nota lieta in casa Jubilo il rientro in campo di Shunsuke Nakamura dopo i problemi muscolari che lo hanno costretto ai box per quasi un mese.

In coda 0-0 tra Gamba e Urawa in una partita stranamente poco interessante, bloccata, con pochi sussulti quasi tutti dovuti alle percussioni di Meteus Jesus e alle geometrie di Yatto Endo per i nerazzurri e alla vivacità del sempre pericoloso Shinzo Koroki per i Reds. Forse ai punti meritava qualcosa di più il Gamba Osaka ma alla fine il pari si può dire giusto. Pioggia di reti invece al Nissan Stadium dove i Yokohama F.Marinos strapazzano la neopromossa V.Varen Nagasaki, passata per ben due volte in vantaggio ma incapace di contenere la reazione tricolore: apre Otsu su rigore (forse un po' generoso ma ci poteva stare), prosegue Teruhito Nakagawa con una doppietta (prima destro ravvicinato poi sinistro da fuori, mica male), poi girata di Ogihara in mischia e infine “zuccata” prepotente del centrale Milos Degenek su corner del solito precisissimo Jun Amano.

Sempre ultima Nagoya che dopo due incoraggianti pareggi a inizio mese è tornata mestamente a collezionare sconfitte: 14 stagionali su 21 gare, 10 su 15 in campionato, non vince dal 3 Marzo, numeri allarmanti che richiedono un immediato intervento nel tentativo di scongiurare il peggio (J2). I Kashiwa Reysol non erano certo l’avversario giusto per tentare di tornare al successo perché squadra pericolosa e tra le più tecniche del torneo, con giocatori di qualità elevata e un’ottima propensione offensiva, però i Grampus avrebbero potuto cercare quantomeno di strappare un pareggio. Invece i Reysol sono passati in vantaggio già al 16’ costringendo i padroni di casa ad affannarsi subito nel tentativo di recuperare. L’unico momento in cui Nagoya ha pensato di potercela fare è stato sul finire del primo tempo quando il pareggio di Jo ha ridato speranza ai tifosi di casa sfruttando al meglio una pregevole incursione da sinistra di Tamada (tra i migliori). Purtroppo nella ripresa i Reysol hanno pigiato sull’acceleratore è hanno chiuso il conto approfittando dell’ennesima incertezza difensiva stagionale dei Grampus che hanno mandato in gol Esaka con irrisoria facilità: non ci si salva regalando gol così. La JLeague si ferma, riprenderà il 18 Luglio dopo la pausa dovuta ai Mondiali dove il Giappone sarà impegnato in un girone molto equilibrato con Polonia, Senegal e Colombia.

   
                   J.LEAGUE 10  RISULTATI GIORNATA 15
  GAMBA OSAKA   0    -
  URAWA REDS   0    -
           
 

                     YOKOHAMA F.MARINOS

 

 

5

 

 

 21' rig.Otsu  60' e 67' Nakagawa  75' Ogihara  

82' Degenek

  V.VAREN NAGASAKI   2    13' Juanma  47' Kei.Nakamura
           
  SHONAN BELLMARE   1    71' Noda
  JUBILO IWATA   0    -
           
   KASHIMA ANTLERS   1    85' Yuma Suzuki
  VEGALTA SENDAI   2    2' Ishihara  65' Itakura
           
  NAGOYA GRAMPUS   2    41' Jo  64' Tamada
  KASHIWA REYSOL   3    16' e 56' Esaka  47' Nakayama
           
   KAWASAKI FRONTALE   3    19' e 56' Ken.Nakamura  33' Abe
                   SHIMIZU S.PULSE   0    -
           
  SAGAN TOSU   0    -
  FC TOKYO   0    -
           
  SANFRECCE HIROSHIMA   0    -
   CEREZO OSAKA   2    81' e 84' T.Takagi
           
  VISSEL KOBE   4    9' e 22' Wellington  55' e 86' K.Watanabe
  H.CONSADOLE  SAPPORO   0    -
   
                   J.LEAGUE 10  CLASSIFICA                       

 CLICCA SUL NOME PER ACCEDERE ALLA PAGINA DEDICATA ALLA SINGOLA SQUADRA CON TUTTE LE INFORMAZIONI

Pos Squadre Pts   G   V N P   GF GS DIFF  
01  SANFRECCE HIROSHIMA  37   15   12 1 2   22 8 +14 ACL
02  FC TOKYO 28   15   8 4 3   21 13 +8 ACL
03  KAWASAKI FRONTALE  27   15   8 3 4   22 12 +10 ACL
04  CEREZO OSAKA 26   14   7 5 2   20 14 +6  
05  H.CONSADOLE SAPPORO 26   15   7 5 3   20 17 +3  
06  VISSEL KOBE 22   15   6 4 5   23 17 +6  
07  VEGALTA SENDAI  22   15   6 4 5   17 18 -1  
08  JUBILO IWATA 21   15   6 3 6   15 15 0  
09  KASHIWA REYSOL 20   15   6 2 7   19 19 0  
10  SHIMIZU S.PULSE  18   15   5 3 7   19 21 -2  
11  KASHIMA ANTLERS  18   14   5 3 6   12 16 -4  
12  SHONAN BELLMARE 18   15   5 3 7   17 22 -5  
13  YOKOHAMA F.MARINOS 17   15   4 5 6   23 24 -1  
14  URAWA REDS 17   15   4 5 6   12 13 -1  
15  V.VAREN NAGASAKI 17   15   5 2 8   21 26 -5  
16  GAMBA OSAKA 15   15   4 3 8   14 19 -5 OUT
17  SAGAN TOSU  13   15   3 4 8   14 21 -7 RET
18  NAGOYA GRAMPUS 9   15   2 3 10   14 30 -16 RET
                               squadra Campione del Giappone e qualificata in ACL
      squadre qualificate alla Asian Champions League
      squadra costretta ai Playout Retrocessione in J2
           

squadre retrocesse direttamente in J2 


   
                                   J.LEAGUE 10  CLASSIFICA MARCATORI (TOP 5) 
P   Giocatore Squadra Reti Rigori Assist Presenze Minuti
1   PATRIC Sanfrecce Hiroshima 10 - - 15 1284
2   DIEGO OLIVEIRA Fc Tokyo 9 3 1 15 1144
3   HUGO VIEIRA Yokohama F.Marinos 7 2 - 15 1055
4   HWANG Ui-Jo Gamba Osaka 7 2 - 15 1182
5   KANAZAKI Mu Kashima Antlers 7 2 - 14 1161

   
                   J.LEAGUE 10  PROSSIMA GIORNATA   

H.CONSADOLE SAPPORO

 

-

 

KAWASAKI FRONTALE    

 

VEGALTA SENDAI

 

-

 

YOKOHAMA F.MARINOS      

 

KASHIWA REYSOL

 

-

 

FC TOKYO

 

SHONAN BELLMARE

 

-

 

SAGAN TOSU

 

SHIMIZU S.PULSE

 

-

 

CEREZO OSAKA

 

JUBILO IWATA

 

-

 

KASHIMA ANTLERS

 

V.VAREN NAGASAKI

 

-

 

VISSEL KOBE

 

SANFRECCE HIROSHIMA

 

-

 

GAMBA OSAKA

 

URAWA REDS

 

-

 

NAGOYA GRAMPUS

 

RECUPERO

DEL

25 LUGLIO

CEREZO OSAKA 

- 

KASHIMA ANTELRS


   
                     J.LEAGUE 10  TABELLA RISULTATI 2018

 Nella colonna a sinistra le gare giocate in casa, nelle colonne verticali quelle giocate in trasferta.

JL1 BEL CER CON FCT GAM HIR JUB KAS KAW NGR REY SSP TOS URA VEG VVA VIS YFM
BEL --       1-0 0-2 1-0 2-1   0-0 1-2       1-3 2-1    
CER 2-1 -- 3-3 1-0                 2-1   2-1 3-1   1-1
CON 2-1   --   2-0         3-0   1-3       2-1   2-1
FCT 1-0   0-0  -- 3-2 3-1   2-1   3-2       1-1 0-1      
GAM   1-0     --   2-0     2-3 2-2   3-0 0-0 1-0   0-1  
HIR   0-2 1-0     -- 0-0         2-0 1-0       2-0 3-1
JUB   1-1   2-0     --   0-3     0-0 1-0 2-1    1-2 0-2  
KAS     0-0   1-0 0-1   --   2-0       1-0 1-2 2-1 1-1  
KAW 1-1 1-2   0-2  2-0 0-1   4-1 --     3-0   0-2        
NGR   0-0         1-0   0-1 -- 2-3 1-3     2-3     1-1
REY   1-1 1-2     0-1 1-2   1-2   --     1-0     2-1 2-0
SSP 4-2     0-1       0-0     2-1 --     1-1 0-1   0-1
TOS     1-2 0-0       0-1 0-2 3-2 1-2 3-1 --       1-1  
URA 0-1   0-0     1-2           2-1 0-0 -- 1-0     0-1
VEG     2-2     1-3 0-3   0-0   1-0       -- 1-0 1-1  
VVA       2-5 3-0 0-2       3-0     2-2 1-1   --    
VIS   2-0 4-0 0-0         1-2 3-0   2-4   2-3     --  
YFM 4-4       1-1   1-3 3-0 1-1       1-2     5-2 1-2 --

                                                LEGENDA ABBREVIAZIONI SQUADRE JLEAGUE1 2018

  BEL - SHONAN BELLMARE NGR - NAGOYA GRAMPUS
                  CER - CEREZO OSAKA REY - KASHIWA REYSOL
  CON - CONSADOLE SAPPORO SSP - SHIMIZU S.PULSE
  FCT - FC TOKYO TOS - SAGAN TOSU
  GAM - GAMBA OSAKA URA - URAWA REDS
  HIR - SANFRECCE HIROSHIMA VEG - VEGALTA SENDAI
  JUB - JUBILO IWATA VVA - V.VAREN NAGASAKI
  KSM - KASHIMA ANTLERS   VIS - VISSEL KOBE
  KAW - KAWASAKI FRONTALE YFM - YOKOHAMA F.MARINOS