IL COMMENTO ALLA 18° GIORNATA

( 6-7 Luglio 2019 )

Foto Wikimedia Commons di Waka77 (Public Domain)

di Mario A.Persegani 

La capolista allunga iniziando al meglio il girone di ritorno e mostrando una costanza di rendimento che al momento non lascia troppe speranze alle immediate inseguitrici. All’Ajinomoto Stadium Tokyo si sbarazza agevolmente del Gamba, compagine in grande forma che sulla carta avrebbe dovuto rappresentare un ostacolo difficile da superare e che invece si è consegnata impotente ai rossoblù, apparsi in grado di esercitare una pressione offensiva difficile da arginare. Gli ospiti erano addirittura passati in vantaggio dopo soli 5’ con Onose ma va detto che la rete è stata agevolata dalla letale caduta di Ogawa (campo reso pesante e scivoloso dalla pioggia) che ha perso l’equilibrio e consentito all’esterno nerazzurro di presentarsi solissimo davanti ad Hayashi. Tokyo non si è scomposta, consapevole della propria forza, macinando gioco e ribaltando la gara con un terribile “uno-due” di Nagai che in soli 3’ realizza una doppietta prima che l’arbitro Kimura mandi le squadre al riposo. Nella ripresa la musica non cambia e Tokyo cala il tris al 60’ con Diego chiudendo di fatto la partita. 

Deludono i Frontale che contro Tosu avrebbero dovuto e potuto fare meglio anche in vista dello scontro diretto in programma domenica a Tokyo: il pari interno contro una formazione nettamente inferiore alla lunga potrebbe costare caro. Unico alibi per i Frontale le condizioni ambientali: anche a Kawasaki terreno pesante e pioggia incessante, non esattemente l’ideale per il palleggio e il gioco tecnico dei campioni in carica che hanno comunque dominato ma hanno pagato la mancanza di precisione in fase conclusiva. Il Sagan ha fatto il suo scendendo in campo molto coperta, guardinga, senza però essere rinunciataria e confermando i recenti progressi di forma, di pari passo con la star Fernando Torres, decisamente più mobile e volitivo rispetto al giocatore anonimo di poche settimane fa (che infatti era stato giustamente relegato in panchina da Kim).

Al secondo posto si assestano così i Yokohama F.Marinos che schiacciano Oita sin dalle prime battute ma riescono a passare solo a 15’ dalla fine e grazie a un rimpallo con susseguente fortunosa deviazione dopo un tiro di Edigar Junio (capocannoniere con Diego): avessero un minimo di costanza i tricolore potrebbero giocarsela con Tokyo e Kawasaki ma al momento sembrano ancora inaffidabili sotto questo profilo. Bene anche i Kashima Antlers che sbrigano la pratica Iwata senza troppi problemi mentre rallenta Sapporo imbrigliata in casa da Yamaga. Pareggio salomonico a Hiroshima tra i Sanfrecce. che iniziano a mostrare segni di ripresa, e il Cerezo che prosegue la scalata verso i piani alti della graduatoria, un'ascesa lenta ma costante: nelle ultime 9 giornate i sakura hanno perso solo 2 volte entrambe in trasferta (il derby e a Kashima) e ora, calendario alla mano, entrano nella fase cruciale della stagione nella quale proveranno a giocarsi qualche chances di post-season.

Continua l’ottimo momento dello Shimizu S.Pulse che dopo un inizio complicato ha cambiato letteralmente  marcia vincendole tutte, perdendo solo a Tosu (4-2 il 30/6) e concedendo 1 punto solo a Matsumoto (1-1 il 1/6): anche il Vissel di Iniesta e Villa ha dovuto chinare la testa al Nihondaira (nella foto) dove gli ultimi a passare sono stati i campioni di Kawasaki ormai due mesi fa (12 Maggio).

Secondo successo interno consecutivo per gli Urawa Reds che tra le mura amiche sembrano aver ritrovato smalto mentre delude alla grande Nagoya, partita bene ma in netto calo al giro di boa: contro lo Shonan Bellmare è maturata la 5° sconfitta consecutiva, la 3° in campionato, negli ultimi 6 turni i Grampus hanno racimolato solo 1 punto (a Oita), numeri impietosi che fotografano perfettamente il momento negativo. La squadra è troppo prevedibile, insiste troppo nel gioco aereo alla ricerca della torre Jo e quando prova a sviluppare alternative l’azione diventa lenta e farraginosa: troppi passaggi corti di alleggerimento a centrocampo fanno perdere preziosi tempi di gioco e permettono agli avversari di riorganizzarsi difensivamente. Va comunque detto che contro il Bellmare, passato subito in vantaggio con Mizuki Saito (giovane centrocampista di talento che ha già suscitato l'interesse dei club europei anche grazie alla recente partecipazione ai Mondiali U21), la partita è sembrata stregata, Nagoya le ha provate tutte ma quando ti gira storta non c'è niente da fare: i padroni di casa hanno dominato il gioco, attaccato, ma rimpalli, deviazioni e miracolosi salvataggi sulla linea hanno tenuto in vita lo Shonan che nel finale ha anche trovato il raddoppio con Kaneko dimostrando un cinismo impressionante (2 tiri 2 reti e 3punti guadagnati). 

 

RISULTATI E MARCATORI


                                 SHIMIZU S.PULSE   2    26' Kitagawa  68' Douglas
                    VISSEL KOBE   1    29' David Villa
           
  SANFRECCE HIROSHIMA   1    65' Patric
  CEREZO OSAKA   1    19' Mizunuma
           
  KASHIMA ANTLERS   2  

 30'aut. Shinzato  40'rig. Koike                   

  JUBILO IWATA   0    -
           
  YOKOHAMA F.MARINOS   1    74' Edigar Junio
  OITA TRINITA   0    -
           
  URAWA REDS   1    42' Koroki
  VEGALTA SENDAI   0    -
           
  NAGOYA GRAMPUS   0    -
  SHONAN BELLMARE   2    M.Saito  82' Kaneko
           
  H.CONSADOLE SAPPORO   1  

 7' Shirai

  MATSUMOTO YAMAGA   1  

 31' Toma

           
  KAWASAKI FRONTALE   0    -
  SAGAN TOSU   0    -
           
 

FC TOKYO

 

3

 

 37' e 40' Nagai  60' Diego

 

GAMBA OSAKA

 

1

 

 5' Onose

 CLASSIFICA

 CLICCA SUL NOME PER ACCEDERE ALLA PAGINA DEDICATA ALLA SINGOLA SQUADRA CON TUTTE LE INFORMAZIONI

Pos Squadre Pts   G   V N P   GF GS DIFF  
01  FC TOKYO 39   18   12 3 3   28 13 +15 ACL
02  YOKOHAMA F.MARINOS 33   18   10 3 5   30 24 +6 ACL
03  KAWASAKI FRONTALE 32 * 17   8 8 1   25 11 +14 ACL
04  KASHIMA ANTLERS 31 * 17   9 4 4   28 15 +13  
05  OITA TRINITA 29   18   8 5 5   21 15 +6  
06  H.CONSADOLE SAPPORO 28   18   8 4 6   24 22 +2  
07  CEREZO OSAKA 27   18   8 3 7   17 12 +5  
08  SANFRECCE HIROSHIMA 25 * 17   7 4 6   21 13 +8  
09  NAGOYA GRAMPUS 25   18   7 4 7   27 22 +5  
10  URAWA REDS 24 * 17   7 3 7   14 21 -7  
11  VEGALTA SENDAI 22   18   7 1 10   22 26 -4  
12  SHIMIZU S.PULSE 22   18   6 4 8   26 39 -13  
13  VISSEL KOBE 21   18   6 3 8   29 31 -2  
14  GAMBA OSAKA 20   18   5 5 8   22 27 -5  
15  SHONAN BELLMARE 20   18   6 2 10   20 26 -6  
16  SAGAN TOSU  17   18   5 2 11   12 25 -13 OUT
17  MATSUMOTO YAMAGA 17   18   4 5 9   10 23 -13 RET
18  JUBILO IWATA 
14   18   3 5 10   12 23 -11 RET
                               squadra Campione del Giappone e qualificata in ACL
      squadre qualificate alla Asian Champions League
      squadra costretta ai Playout Retrocessione in J2
           

squadre retrocesse direttamente in J2 

  *  

Gara in meno


 

CLASSIFICA MARCATORI

P   Giocatore Squadra Reti Rigori Assist Presenze
1   DIEGO OLIVEIRA  Fc Tokyo 10 2 3 18
2   DAVID VILLA Vissel Kobe 10 3 - 16
3   EDIGAR JUNIO Yokohama F.Marinos 9 2 - 14

 

   PARTITE PROSSIMO TURNO

         MATSUMOTO YAMAGA

-

JUBILO IWATA

VEGALTA SENDAI

-

KASHIMA ANTLERS

YOKOHAMA F.MARINOS

- 

URAWA REDS

GAMBA OSAKA

-

SHIMIZU S.PULSE

CEREZO OSAKA

-

NAGOYA GRAMPUS

OITA TRINITA

- 

H.CONSADOLE SAPPORO

SAGAN TOSU

- 

SANFRECCE HIROSHIMA

FC TOKYO

-

KAWASAKI FRONTALE

SHONAN BELLMARE

-

VISSEL KOBE

Da recuperare il 31 Luglio

SANFRECCE HIROSHIMA

-

KAWASAKI FRONTALE

URAWA REDS

-

KASHIMA ANTLERS


 

TABELLA RISULTATI 2019

 Nella colonna a sinistra le gare giocate in casa, nelle colonne verticali quelle giocate in trasferta.

JL1 ANT BEL CER CON FCT GAM HIR JUB KAW MAT NGR OIT SSP TOS URA VEG VIS YFM
ANT -- 1-0 2-0        2-2  2-0    5-0 2-1 1-2 3-0      1-0    
BEL   -- 0-2  2-0 2-3     0-2   1-1 1-1  0-1        2-1 3-1  1-2 
CER     -- 0-1 1-0    1-2 2-0      3-0  0-0     1-2   1-0 3-0 
CON 1-3     --   0-0   1-0     1-1    1-2  5-2 3-1      2-1  3-0
FCT 3-1     2-0  -- 3-1    1-0  0-3  2-0 1-0 3-1 2-1 2-0     0-1  4-2 
GAM  1-1 1-0 1-1    0-0  --         2-3 1-1 1-0    0-1   3-4 2-3
HIR   2-0  1-1    0-1 3-0 -- 0-0   1-0     1-1 0-1        0-1 
JUB 1-1     1-2    0-0    -- 1-3  1-1   1-2 1-2     2-0  1-1   
KAW 1-1 2-0 1-1 1-1  0-0 0-1     --   1-1      0-0  1-1  3-1     
MAT     0-2  0-0    1-3    0-1  0-2 --     1-1  1-0 0-1 0-1  2-1  
NGR   0-2  2-0 4-0     1-0  1-0   0-1  --   1-2    2-0       
OIT       2-1      0-1   0-1  0-1 1-1  -- 1-1  2-0  2-0  2-0   2-0
SSP   1-3 1-0     2-4      0-4       --   0-2  4-3  2-1  3-2 
TOS 1-0  0-2  0-1      3-1  0-2  1-0 0-1   0-4   4-2  --        
URA    2-3   0-2 1-1   0-4  0-1           2-1  -- 1-0  1-0 0-3
VEG 0-4    0-2 2-1    2-1 2-1        3-1      3-0 0-0 -- 1-3  
VIS 0-1  4-1          2-4   1-2    5-3  2-2  1-1 1-0     --  
YFM 2-1             4-0  2-2  1-0 1-1 1-0    0-0 3-1  2-1 4-1  --

                                                LEGENDA ABBREVIAZIONI SQUADRE JLEAGUE1 2019

  ANT - KASHIMA ANTLERS   MAT - MATSUMOTO YAMAGA   
  BEL - SHONAN BELLMARE NGR - NAGOYA GRAMPUS    
                  CER - CEREZO OSAKA OIT - OITA TRINITA
  CON - CONSADOLE SAPPORO SSP - SHIMIZU S.PULSE
  FCT - FC TOKYO TOS - SAGAN TOSU
  GAM - GAMBA OSAKA URA - URAWA REDS
  HIR - SANFRECCE HIROSHIMA VEG - VEGALTA SENDAI
  JUB - JUBILO IWATA VIS - VISSEL KOBE
  KAW - KAWASAKI FRONTALE YFM - YOKOHAMA F.MARINOS