IL COMMENTO ALLA 27° GIORNATA

Foto Wikimedia Commons di 撮影者自身による投稿 ( It took a picture for myself ) (撮影者自身による投稿 [Public domain]

di Mario A. Persegani

Il gol del centrale difensivo Naomichi Ueda al 93’ rischia di essere uno dei più importanti della stagione per i Kashima Antlers: completa la rimonta su un coriaceo Gamba Osaka e risolve una gara molto complicata, consentendo ai Campioni in carica di aumentare a 8 punti il distacco sulle inseguitrici, un vantaggio che a 7 giornate dalla conclusione può essere considerato come il primo passo verso la finale per il titolo, inoltre permette di gestire le forze in vista della Coppa dell’Imperatore.  In questo momento agli Antlers gira tutto per il verso giusto ma va detto che basta vederli giocare per rendersi conto di come questa squadra sia in grado di dominare la partita a piacimento: i reparti sono molto affidabili, la società ha allestito una rosa completa e questo permette un turnover molto efficace, in più quando premono sull’acceleratore sono difficilmente contenibili, specialmente se il fronte offensivo, tecnico e veloce, dimostra di essere in giornata. 

A favorire ulteriormente Kashima sono stati i pessimi risultati delle altre pretendenti al titolo, in primis il Cerezo che è stato letteralmente travolto in casa dal Vegalta Sendai. I gialloblù hanno dominato passando in vantaggio sul finire del primo tempo e colpendo tre volte in ripartenza nella ripresa, con i sakura sbilanciati in attacco alla ricerca del pareggio. Si salvano solo Souza, solito leone a centrocampo, e il centravanti Sugimoto, che è rimasto a secco ma è stato l’unico a tentare qualcosa: i movimenti e la tecnica gli hanno permesso quantomeno di smarcarsi e andare al tiro anche se poi le sue conclusioni sono state deboli e imprecise. Brutta prova anche per i F.Marinos crollati a Yamanashi in un match sulla carta abbordabile e che poteva lanciarli definitivamente verso i playoffs. Invece il Ventforet Kofu è apparso subito più determinato, arrivando prima su ogni pallone e concretizzando l’impeto iniziale con un gol di Dudù all’11’. La reazione di Yokohama si è infranta sulla difesa di Kofu che ha tenuto bene sulle fasce costringendo i tricolore a cercare di sfondare centralmente con giocate più individuali che di squadra, agevolando i rossoblù che hanno imposto un vero e proprio muro, alimentato da una netta superiorità fisica. I F.Marinos hanno giocato male, al di sotto del loro livello abituale, ma Kofu ha strameritato i 3 punti, molto importanti per tenere vive le speranze di salvezza. 

Solo i Kashiwa Reysol hanno vinto, battendo facilmente Tokyo e agganciando al secondo posto i Kawasaki Frontale, fermati dal Vissel Kobe sullo 0-0 in una gara piuttosto fallosa.

Molto bella la partita del Saitama Stadium (nella foto) dove i Reds hanno dovuto sudare le proverbiali sette camice per strappare un punto al Sagan Tosu. A favorire lo spettacolo il tema tattico dell’incontro, prevedibile alla vigilia ed esasperato dall’immediato vantaggio ospite, con Urawa a premere e Tosu a difendersi cercando di far male in contropiede con la velocità di Ibarbo. La squadra di Ficcadenti ha destato un’impressione molto positiva, tenendo testa a un top team e mostrando il gioiellino Tagawa, 18 anni (autore di una doppietta), che nel Kyushu considerano l’erede di Kamada (ceduto a luglio in Bundesliga). Il ragazzo va dosato e lasciato crescere senza troppe pressioni, ma il talento c'è e anche il senso del gol, come dimostra la rete del 1-2: al termine di una percussione infruttuosa di Urawa, il portiere Gonda afferra la sfera ed effettua rapidamente un lunghissimo rinvio che coglie i Reds impreparati, troppo sbilanciati in avanti, Moriwaki pasticcia di testa e tocca troppo corto, Tagawa “legge” bene l’azione e si inserisce tra Nishikawa e la palla, arrivando prima e superando l’estremo difensore con un pregevole tocco. Se il buongiorno si vede dal mattino…..

SAPPORO DI SALE - Finale amaro a Sapporo dove il Consadole già pregustava una vittoria che sapeva tremendamente di salvezza, sia perché ottenuta ai danni di una diretta concorrente, il fanalino di coda Niigata, sia perché avrebbe permesso ai rossoneri di superare lo Shimizu in classifica. Fino a 10’ dalla fine tutto era andato per il verso giusto, con Sapporo sugli scudi e meritatamente in vantaggio 2-0, anche grazie a una gran punizione di Reis. Poi improvvisamente si è spenta la luce e i padroni di casa sono spariti, mentre l’Albirex trovava 2 reti in 7’ con Kawata lasciando stupefatti avversari e pubblico. Un epilogo inspiegabile per una gara fino a quel momento mai in discussione. Il punto non serve a nessuno, nemmeno a Niigata, la cui retrocessione sembra ormai inevitabile.

Sempre più nei guai anche l’Omiya, battuta dal Jubilo Iwata e inchiodata in penultima posizione, per giunta con un calendario che non lascia presagire nulla di buono. Stiamo parlando di una squadra che lo scorso anno è arrivata quinta, dando spettacolo e sfiorando di un soffio la qualificazione in ACL: la migliore annata della storia del club. La retrocessione getterebbe un ombra sinistra su quanto di buono fatto perché tutti, club, tifosi e addetti ai lavori si attendevano un passo in avanti o quantomeno una conferma e non una stagione così disastrosa.

La “cura” Jonsson sembra aver giovato invece ai Sanfrecce Hiroshima che, trasformati e probabilmente stimolati nell’orgoglio,  si stanno avvicinando a grandi passi alla salvezza. Anche se il peggio sembra passato il discorso non è chiuso e i viola devono tenere alta la concentraizone finchè la matematica non sancirà definitivamente lo scampato pericolo. In questo momento l’incertezza regna sovrana e ci sono cinque club racchiusi in 7 punti: l’Ardija è quella messa peggio, Shimizu e Sapporo hanno qualche punto in più ma non si stanno esprimendo benissimo mentre Hiroshima e Kofu volano e sembrano le compagini più in forma. Tifosi coinvolti a parte, sarà un finale di campionato entusiasmante e tutto da seguire giornata dopo giornata, a iniziare da sabato prossimo, dove sono in programma ben 2 scontri diretti, Omiya-Shimizu e Hiroshima-Sapporo.

 

Nella tabella sotto il dettaglio del calendario relativo alla zona retrocessione.

P TEAM Pts 28° 29° 30° 31° 32° 33° 34°
13 SHIMIZU  28 Omiya

IWATA

***

Sendai

*******

Tokyo

**

SAPPORO NIIGATA

Kobe

***

14 SAPPORO 27 Hiroshima

REYSOL

*****

Tokyo

**

KASHIMA

*****

Shimizu

Gamba

****

TOSU

***

15 HIROSHIMA 26 SAPPORO

Kashima

*****

FRONTALE

*****

REDS

****

Kobe

***

FC TOKYO

**

Reysol

*****

R KOFU 24

Reysol

*****

TOKYO

**

Cerezo

*****

KOBE

***

Niigata Omiya SENDAI
R OMIYA 21 SHIMIZU

Marinos

****

REYSOL

*****

Cerezo

****

Sendai

**

KOFU

Frontale

*****

R NIIGATA 12

KOBE

***

Gamba

****

Iwata

***

TOSU

***

KOFU Shimizu

CEREZO

****

In maiuscolo le partite in casa    -    In Rosso gli scontri diretti    -    Con ***** il grado di difficoltà

  


J.LEAGUE 1                                 RISULTATI GIORNATA 27

H.CONSADOLE SAPPORO

                     45' Hayasaka  57' J.Reis 

 

2 - 2

 

 

ALBIREX NIIGATA

 80' e 87' Kawata

SHIMIZU S-PULSE

84' Tese 

 

1 - 3

 

 

SANFRECCE HIROSHIMA

 6' Mizumoto  91' Patric 96' Felipe Silva 

URAWA REDS

 74' Mauricio  85' Y.Muto 

 

2 - 2

 

 

SAGAN TOSU

 1' e 80' Tagawa 

KASHIWA REYSOL

   28' e 67' Taketomi  60' Ito  69' Cristiano 

 

4 - 1

 

 

FC TOKYO 

 75' rig. Utaka

JUBILO IWATA

20' S.Nakamura  28' Musaev 

 

2 - 1

 

 

OMIYA ARDIJA

 48' Mateus

VENTFORET KOFU

11' e 49' Dudù  81'rig. Lins 

 

3 - 2

 

 

YOKOHAMA F.MARINOS

 58' Hugo Vieira  95' Shinozuka

KASHIMA ANTLERS

45' Leandro  93' Ueda 

 

2 - 1

 

 

GAMBA OSAKA

 7' Hwang

CEREZO  OSAKA

74' Mizunuma 

 

 

1 - 4

 

 

 

VEGALTA SENDAI

 42' Ishihara  70' Notsuda  77' Shiihashi

 90' Nozawa

VISSEL KOBE

 

 

0 - 0

 

 

KAWASAKI FRONTALE 

 

CLICCA SUL NOME PER ACCEDERE ALLA PAGINA DEDICATA ALLA SINGOLA SQUADRA CON TUTTE LE INFORMAZIONI

J.LEAGUE 1                                                      CLASSIFICA       
Pos Squadre Pts   G   V N P   GF GS DIFF
01  KASHIMA ANTLERS 61   27   20 1 6   46 26 +20
02  KAWASAKI FRONTALE 53   27   15 8 4   51 27 +24
03  KASHIWA REYSOL 53   27   15 5 6   44 26 +18
04  CEREZO OSAKA 48   27   14 6 7   51 33 +18
05  YOKOHAMA F.MARINOS 48   27   14 6 7   34 24 +10
06  JUBILO IWATA 46   27   13 7 7   41 26 +15
07  URAWA REDS 41   27   12 5 10   56 45 +11
08  GAMBA OSAKA 40   27   11 7 9   43 32 +11
09  SAGAN TOSU 38   27   10 8 9   33 34 -1
10  VISSEL KOBE  37   27   11 4 12   30 32 -2
11  FC TOKYO  36   27   10 6 11   33 35 +2
12  VEGALTA SENDAI  35   27   10 5 12   34 43 -9
13  SHIMIZU S.PULSE  28   27   7 7 13   31 45 -14
14  H.CONSADOLE SAPPORO 27   27   7 6 14   26 41 -15
15  SANFRECCE HIROSHIMA 26   26   6 8 13   27 39 -12
16  VENTFORET KOFU 24   27   5 9 13   18 32 -14
17  OMIYA ARDIJA  21   27   5 6 16   25 48 -23
18  ALBIREX NIIGATA  12   27   2 6 19   19 54 -35
GIALLO   squadra che accede direttamente alla Finale per il titolo.
VERDE   squadre che accedono ai playoff per il titolo.
ROSA  

squadre retrocesse direttamente in J.League 2 


J.LEAGUE 1                                PROSSIMA GIORNATA    

J.LEAGUE 1                               TABELLA RISULTATI 2017

Nella colonna a sinistra le gare giocate in casa, nelle colonne verticali quelle giocate in trasferta.

 JL1 ALB CER CON FCT GAM JUB KSM KAW OMI REY SAG SAN SSP  URA VEG VEN VIS  YFM
ALB -    1-0 0-3 2-3  0-2 2-4 0-2 1-2 0-1   0-0  0-2 1-6 1-2     0-2
CER 4-0 -  3-1 3-1 2-2 0-0  0-1 2-0   2-1 1-0  5-2 1-1 4-2 1-4     2-0 
CON 2-2 1-1   - 2-1 0-2 2-1   1-1 1-0     2-1 1-0 2-0 1-0 1-1 1-2 0-2
FCT 1-1 1-4   -      2-2 3-0  2-0  1-2 3-3  1-0    0-1 1-0 1-1 1-0 0-1
GAM   3-1   3-0   - 0-2 0-1 1-1 6-0 0-1 3-0 0-1 1-1 1-1     1-2  
JUB   1-1 2-2 2-0 3-0 -    0-2 2-1 0-2  2-1 2-3 3-1  1-1 0-1 1-0 2-1  
KSM 2-0 0-1 3-0 0-1  2-1 0-3  - 0-3 1-0   2-1   2-0   2-0 3-0 1-2 1-0 
KAW 3-0   2-1 1-1   2-5 3-1  -   2-1 1-1  1-0 2-2 4-1   1-1 5-0 3-0
OMI 1-0 0-3 2-2 1-2 2-2 1-2  0-1  0-2   -   1-1 1-1   1-0 2-1   0-2 1-2
REY 1-1 1-0 2-1 4-1 1-3   2-3   4-2 - 0-0   0-2 1-0 0-1   3-1 2-0
SAG 3-0   1-0   1-3     2-3 3-0 1-3 -  1-0  2-1 2-1 1-1 2-1 1-0 1-0
SAN 1-1  1-0     2-2 0-0 1-3   0-3 0-2 0-1 -  0-1    3-3 1-0 1-1 0-1
SSP   3-2   0-2 2-0   2-3  0-3 1-1 1-4 1-1 1-3 -  1-2 0-3 1-0 0-1  1-3
URA

2-1

3-1  3-2 2-1   2-4 0-1   2-2 1-2 2-2 4-3 3-3 -  7-0  4-1    
VEG 2-1 2-4 1-0  0-2 2-3 0-0 1-4 0-2    1-1 4-1 1-0     -  3-0 0-2   
VEN 0-2 1-1 2-0   1-0 0-0 0-1  2-2 1-0  0-0 0-0 1-2 0-1 0-1   -    3-2
VIS 2-1  1-2 2-0 1-1 0-1 1-0  1-2 0-0 3-1 1-2       1-3  3-0 0-1 -  0-0
YFM 1-1   3-0  1-0 0-1 2-1   2-0   1-1 1-0 1-1 2-2 3-2  1-1 1-0 2-0 - 

 LEGENDA ABBREVIAZIONI SQUADRE JLEAGUE1 2017

                   ALB - ALBIREX NIIGATA REY - KASHIWA REYSOL
    CER - CEREZO OSAKA SAG - SAGAN TOSU
  CON - CONSADOLE SAPPORO SAN - SANFRECCE HIROSHIMA
  FCT - FC TOKYO SSP - SHIMIZU S-PULSE
  GAM - GAMBA OSAKA URA - URAWA RED
  JUB - JUBILO IWATA VEG - VEGALTA SENDAI
  KSM - KASHIMA ANTLERS   VEN - VENTFORET KOFU
  KAW - KAWASAKI FRONTALE VIS - VISSEL KOBE
  OMI - OMIYA ARDIJA YFM - YOKOHAMA F.MARINOS