Tokyo 東京 

SUMIDA-GAWA 

隅田川

 

(foto di puntogiappone.com - Autore Mario A.Persegani - opera propria - tutti i diritti riservati) 

di Mario A. Persegani

Uno dei modi più interessanti per attraversare Tokyo e allo stesso tempo apprezzarne il panorama è sicuramente la crociera sul fiume Sumida 隅田川, che scorre nella parte orientale della capitale nipponica e sfocia nella baia davanti a Odaiba e al Rainbow Bridge. Ovviamente è consigliabile una bella giornata anche perché in questo modo vi sarà possibile accedere al ponte superiore del battello, godere del sole, della brezza marina e scattare foto più belle. Suggerisco di inizare la crociera dal quartiere di Asakusa 浅草, magari dopo aver visitato lo splendido Tempio Senso-Ji (già descritto da puntogiappone  vedi qui)  e  la caotica  ma  imperdibile  Nakamise-dori 仲見世通り. La biglietteria si

Foto 1
Foto 1

trova immediatamente prima del ponte Azumabashi, quello rosso illustrato a sinistra nella Foto 1: arrivando dal Senso-Ji la trovate a sinistra, ampiamente segnalata anche in lingua inglese. Il costo del biglietto e la durata della crociera dipendono dalla destinazione finale  prescelta: ad esempio per arrivare fino agli HamaRikyuGardens (浜離宮恩賜庭園) il costo è di 980Y e la durata 35 minuti, mentre per Odaiba (お台場) è di 1.260Y e 60 minuti. Tutte le opzioni sono comunque elencate e descritte in inglese nell'ampia sala d'ingresso. I battelli iniziano ad essere operativi dopo le 9h30 e partono in media ogni 20/30 minuti: in alcuni momenti della giornata la frequenza può variare e arrivare a infittirsi o a diradarsi fino a raggiungere il passaggio ogni 40 minuti circa. Una volta acquistato il biglietto si scende verso l'area di imbarco che costeggia il fiume Sumida. Preparatevi a fare un po' di coda, niente di eccessivo ma è prevedibile. Tenete conto che nel fine settimana, nei giorni festivi o in occasione di alcuni Matsuri che si svolgono lungo l'area del fiume Sumida (es i fuochi artificio a fine Luglio) l'afflusso di gente aumenta notevolmente. Prima di imbarcarvi, sulla vostra destra, potrete godere di uno dei panorami più caratteristici di Tokyo, uno sfondo urbano riconoscibile in molti film giapponesi e in famosi manga: il trittico TOKYO SKY TREE, Asahi Beer Tower e Asahi Beer Hall (Foto introduttiva). L'accesso al battello è uno dei punti migliori per fotografarlo.  Della prima  puntogiappone.com  si è già occupato proprio in

Foto 2
Foto 2

questa sezione, mentre le altre due fanno capo alla Asahi Breweries (アサヒビール株式会社 Asahi Bīru Kabushiki Gaisha), marchio di birra diffuso a livello mondiale: la Asahi Beer Tower è la sede vera e propria dell'azienda, il quartier generale, cattura immediatamente l'attenzione per la struttura dorata e la forma del tetto che ricordano un boccale di birra sormontato dalla classica schiuma. La Asahi Beer Hall è invece un edificio più basso rispetto al precedente, ma caratteristico e moderno, concepito dall'architetto francese Philippe Starck e ultimato sul finire degli anni '80. Si presenta come un blocco scuro sormontato da una enorme struttura in oro dalla duplice interpretazione: da un lato comunica l'idea di una fiamma a rappresentare "lo spirito del cuore ardente dell'Asahi" e dall'altro l'idea della schiuma che esce da una lattina di birra appena stappata. La Asahi Beer Hall viene utilizzata come spazio riservato alle pubbliche relazioni e comprende un lussuoso ristorante per cene private, spaziosi saloni per convegni, conferenzi,  negozi  e aree relax.  Non appena il personale vi permetterà di accedere alla barca cercate

Foto 3
Foto 3

di salire subito al ponte superiore, quello all'aperto, perché la vista è più ampia ed è perfetto per scattare foto o video. Se sfortunatamente la giornata è brutta e/o eccessivamente ventosa e il ponte superiore resta chiuso, nessun dramma, anche dall'interno il panorama è bellissimo. Nella parte centrale ogni battello dispone di ampie finestre, anche sul tetto, e di comode sedute (Foto 2) liberamente occupabili. Se desiderate bere qualcosa o fare uno spuntino andando verso prua è presente un'area ristoro con relativa toilette. Nella parte posteriore la visuale è migliore (Foto 3) ma lo spazio per sedersi è ridotto e spesso si è costretti a restare in piedi. Durante il tragitto si possono ammirare da vicino tutti i 13 ponti, diversi l'uno dall'altro per colore e costruzione, che attraversano il fiume: chi si reca a Odaiba passa anche sotto lo splendido Rainbow Bridge レインボーブリッジ, ormai divenuto uno dei simboli della capitale nipponica. Lungo le rive si notano aiuole in fiore curate e ordinate, aree pedonali e ciclabili, spazi occupati da ampi parchi e giardini dove gli abitanti vengono a rilassarsi e a guardare il fiume, ma subito dietro esplode la Tokyo altamente urbanizzata (Foto4) in un concentrato di grattacieli e palazzi ultramoderni, edifici dall'aspetto inusuale che contraddistinguono i vari quartieri della megalopoli giapponese. Verso la fine della crociera comparirà sulla vostra destra l'inconfondibile TokyoTower 東京タワー, una sorta di TourEiffel nipponica dipinta di rosso e bianco, oggi surclassata per modernità e stile dalla sopra citata TokyoSkyTree ma che in passato è stata, con in suoi 333 metri, la torre più alta di Tokyo. Avvistare la Tokyo Tower (Foto 5) significa essere in prossimità di attraccare agli Hama-Rikyu Gardens (vedi qui): è bene iniziare a portarsi verso le aree di sbarco in modo da evitare la ressa. Importante: attenzione a non dimenticare niente a bordo perché potrebbe non essere facile recuperarlo. In ogni caso se desiderate approfondire l'argomento Sumida Gawa River Cruise e/o ottenere informazioni più dettagliate potete consultare il sito ufficiale www.suijobus.co.jp oppure scrivere a puntogiappone.com tramite la sezione contatti, saremo lieti di aiutarvi.

Foto 4
Foto 4
Foto 5
Foto 5

 

隅田川の地図

SUMIDA-GAWA AREA MAP 

Clicca sul riquadro in basso a sinistra per passare da Mappa a Satellite e sul pulsante +/- per lo Zoom


 Foto di puntogiappone.com - Autore Mario A. Persegani - opera propria - tutti i diritti riservati.

Tutte le foto sono utilizzabili solo dopo esplicita autorizzazione dell’autore che deve essere richiesta tramite la sezione contatti. Non sarà necessario alcun tipo di corrispettivo economico ma senza specifica autorizzazione l’utilizzo delle immagini NON E’ CONSENTITO.